CALCIO A 5: JOAO È BLUCELESTE.
PROMESSA DELLA NAZIONALE
IN PRESTITO DAL CATANIA

LECCO – Botti di Ferragosto per il Lecco Calcio a 5. La società del presidente Alina Ionel ha infatti messo a segno un vero e proprio colpo da novanta per la propria formazione di Serie B, assicurandosi le prestazioni sportive dell’italo-brasiliano Joao Victor De Barros Freire dalla Meta Catania di Serie A. Joao è un nome che gli appassionati di futsal conosceranno sicuramente già, trattandosi di uno degli astri nascenti su cui potrà contare anche la nazionale azzurra.

Ma andiamo con ordine. Joao nasce in Brasile, a San Paolo, il 26 aprile del 2001 ed inizia la sua avventura nel futsal con la maglia del Palmeiras, società in cui cresce e si mette in luce. Centrale difensivo dotato sia di un’ottima visione di gioco che di una fisicità da primissimo livello nonostante la giovane età, attira l’attenzione di numerosi club di tutto il mondo e tra questi c’è anche la Meta Catania. Sono proprio i rossoazzurri, nell’estate del 2017, a riuscire a portarlo in Italia. Joao dimostra subito grande capacità di ambientamento e diventa un punto fermo della formazione Under 19, riuscendo anche a debuttare in prima squadra in Coppa della Divisione e ottenendo la convocazione nella Nazionale Italiana Under 19 con cui esordisce in amichevole contro la Serbia (trovando anche il primo gol azzurro), venendo poi convocato per le gare di qualificazione agli Europei di categoria.

Ora, dopo tre anni con i siciliani, inizia per lui una nuova avventura, con l’approdo a Lecco in prestito: “Conoscevo già il Lecco come società di calcio a 5 e per i suoi colori blu-celeste, mentre non ho mai avuto modo di vedere la città – spiega Joao -. Sono molto felice di questa opportunità, spero che sia un’avventura bellissima e una stagione fantastica, nella quale possa contribuire ai risultati della squadra e crescere insieme ai miei compagni, cercando di costruire una famiglia vincente. Voglio ringraziare il mio procuratore Fabrizio Correra e il presidente della Meta Catania, Enrico Musumeci, per tutto quello che ha fatto per me in questi tre anni che sono stato con loro”.

Giovane di grande prospettiva, con le idee chiare e la voglia di continuare la propria crescita sportiva e non solo: “Vengo a Lecco con l’obiettivo di crescere in ambito professionale, imparare da un mister preparato come Pablo Parrilla e difendere la maglia bluceleste con tutte le mie forze e il massimo impegno”.

I tifosi non vedono l’ora di vederlo all’opera al Palataurus, e la società bluceleste intende ringraziare la società Meta Catania, nella persona del proprio direttore generale Angelo Finocchiaro, per aver semplificato e reso possibile il buon esito della trattativa.

 

Pubblicato in: Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati