CALCIO, IL LECCO A GROSSETO
PROSEGUE LA ‘STRISCIA’:
2-1 (CAPOGNA E MALGRATI)

GROSSETO –  In vantaggio con il rigore siglato da Capogna al 7′ per il fallo di mano di Gorelli sugli sviluppi di un cross, il Lecco si è fatto rimontare al 36′ da Pedrini, abile a sfruttare un clamoroso svarione difensivo dello stesso Capogna.

Nella ripresa tutto sembra portare a una divisione della posta, fino al terzo dei 5 minuiti di recupero, quando Malgrati realizza il gol del definitivo 2-1 a favore degli ospiti.

L’approccio vivace del Lecco permette ai blucelesti di trovare subito la rete del vantaggio dopo soli 7 minuti. Dal cross di Nesta, Giudici fa la sponda di testa che si ferma sul braccio largo di Polidori. Per l’arbitro Carrione non ci sono dubbi: calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Capogna che trasforma il penalty. I padroni di casa reagiscono subito e colpiscono in pieno la traversa con Vrdoljak dal limite dell’area di rigore. Poco dopo, al 20’ un’incomprensione nella difesa bluceleste rischia di causare l’autogol a Malgrati. Il Lecco ritrova le misure e al 22’ passa ancora in rete grazie a Capogna, ma il guardalinee sventola la bandierina e l’arbitro fischia il fuorigioco. Due minuti più tardi è il Grosseto a sfiorare il pareggio con Boccardi che serve al centro Galligani tutto solo, stoppato solo da Malgrati sul più bello. Da valutare però la posizione di partenza, più che dubbia. Il match è una girandola di emozioni, perché anche i blucelesti sono vivi più che mai: Nesta parte in contropiede e arriva alla conclusione che termina di pochissimo a lato. A trovare il gol è però il Grosseto al 36’ grazie a Pedrini, che con il piattone trova l’angolino basso per l’1 a 1 che arriva dopo un bellissimo primo tempo.

Nella ripresa entrambe le squadre si sfidano a viso aperto, ma senza azioni degne di nota fino al 73’, quando Cretella di testa fa il solletico a Pissardo. Al 77’ il Grosseto riparte pericolosamente in contropiede e Moleri deve spendere un buon giallo per fermare l’azione. Russo da punizione spara alto da buona posizione. Poco dopo ci prova Gorelli, ma l’episodio che ha fatto tanto protestare i padroni di casa arriva all’86’. Da corner la palla arriva al centro, dopo una sponda Cretella si avventa sulle sfera e colpisce in pieno Pissardo, che rimane a terra. Ciolli ne approfitta e insacca. L’arbitro in un primo momento assegna il gol salvo poi ritornare sui suoi passi e annullare giustamente per fallo ai danni del portiere bluceleste. Nel finale succede di tutto. Il Grosseto sembra essere più pericoloso, ma il match viene risolto dalla zuccata di Malgrati che al 94’ consegna i tre punti al Lecco, finalizzando la punizione di Nesta.

MALGRATI, MATCH WINNER A GROSSETO PER I BLUCELESTI


GROSSETO-
LECCO 1-2
Primo tempo 1-1

MARCATORI Capogna (LC) rigore 7′ p.t. Pedrini (GR) 36′ p.t. Malgrati (LC) 48′ s.t.

GROSSETO (4312): Barosi; Polidori (dal 31′ s.t. Simeoni), Gorelli, Ciolli, Campeol; Sicurella (16′ s.t. Moscati), Vrdoljak (16′ s.t. Fratini), Sersanti; Pedrini (23′ s.t. Russo); Boccardi (16′ s.t. Cretella), Galligani.
A disposizione Antonino, Fomov, Pierangioli, Manicone, Consonni, Raimo, Bertoli.
All. Magrini

LECCO (3421): Pissardo; Merli Sala, Malgrati, Celjak (1′ s.t. Moleri); Nesta, Marotta (23′ s.t. Lora), Bolzoni, Capoferri; Mangni, Capogna (20′ s.t. Mastroianni), Giudici (36′ s.t. Haidara)
A disposizione Bertinato, Bonadeo, Del Grosso, Porru, Nannini, Haidara, Raggio, Kaprof.
All. D’Agostino

ARBITRO Francesco Carrione della sez. di Castellammare di Stabia
AMMONITI Sicurella, Polidori, Lora, Moleri, Mangni, Ciolli e Merli Sala
ESPULSO Lamberto Magrini, allenatore Grosseto, all’87’ per proteste

 

Pubblicato in: Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .