FORZA ITALIA: “CONTINUANO
I TAGLI DI NASTRO E L’USO
DI RISORSE COMUNALI
A FINI ELETTORALI”

Dopo il “Bilancio di fine mandato”, opuscolo su carta patinata che ci ha raccontato con dovizia di particolari quante cose buone ha fatto l’amministrazione uscente (opuscolo pagato con risorse comunali per diverse migliaia di euro), dopo le inaugurazioni con annesso gazebo elettorale (leggi casetta dell’acqua a Chiuso con annesso gazebo a favore di Mauro Gattinoni), dopo le borracce distribuite nelle scuole lecchesi (sempre pagate dal Comune) ora Alessio Dossi, Assessore uscente all’Ambiente (da poco più di due anni) e capolista della neo costituita Ambientalmente, delibera un contributo di 25.000 euro a un progetto di rigenerazione urbana sicuramente meritevole, ma che ci risulta ancora non costituito nemmeno in associazione.

Officine Gerenzone, infatti, è al momento solo un insieme di persone (di cui casualmente diverse candidate nella stessa lista di Dossi, Anna Niccolai e Laura Todde) che si sono fatte portavoce del progetto “Eco walk”, una eco passeggiata urbana lungo il Gerenzone e hanno proposto, all’interno di questo progetto, la costruzione di un camminamento sul fiume Gerenzone all’altezza della diga del Paradone. 

Tale progetto, sicuramente meritevole di attenzione da tutte le forze politiche, in quanto coniuga molto bene due anime della città, la vocazione industriale che proprio sul Gerenzone è nata, e le risorse per il turismo, non necessitava sicuramente di una delibera in tutta fretta, poiché nulla aveva di urgente, se non cercare di recuperare consensi.

Ecco, siamo noi che ci sentiamo a disagio per l’Assessore Dossi che, pur di garantirsi un posto in consiglio comunale, usa anche chi davvero lavora per il bene della città.

I candidati di Lecco merita di più – Forza Italia

Pubblicato in: Elezioni, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati