LECCO/BOCCONI AVVELENATI,
CAGNOLINA SI CONTORCE
PER LA CARNE “AL LUMACHICIDA”

LECCO – Carne mista a veleno per lumache abbandonata in un’aiuola di Pescarenico, in via Antonio Corti. A farne le spese una cagnolina a spasso con i suoi padroni che dopo aver ingoiato lo stuzzichino ha immediatamente iniziato a soffrire di convulsioni. Solo il veloce ricovero in clinica veterinaria le ha salvato la vita.

Abbandonare esce mortali tra gli alberi in zona piazza Era è stato un gesto volutamente malvagio, senza alcuna spiegazione se non quella di voler attirare e condannare a morte gli amici a quattro zampe. Così come sottolineato dai padroni della cagnolina vittima dell’orrendo scherzo i quali, tornati sul luogo del delitto, hanno lasciato una lettera all’avvelenatore:

“Non v’è peggior vigliacco di colui che cagiona dolore agli indifesi, ci sarebbero solo brutte parole ma non mi abbasserò al loro miserabile livello – si legge nel biglietto – Non meritano nulla simili individui se non disprezzo. Definirli animali? No questi ultimi un’anima ce l’hanno”.

 

 

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .