BASKET, FINALE DA INCUBO
PER LE RAGAZZE DEL COSTA
ADDIO PROMOZIONE IN A1

BASKET COSTA LOGOCOSTA MASNAGA – Un finale amarissimo per le ragazze del Basket Costa. Dopo una grande rimonta vengono punite nelle battute conclusiva dall’Alpo Villafranca: finisce 64-65 e Costa dice addio allo spareggio contro Faenza per il salto in serie A.

Tanto pubblico e tensione sulle tribune giocano un brutto scherzo alle pantere che nei primi 3′ non trovano il bersaglio finendo sotto 0-6. Baldelli toglie il coperchio con la tripla, ma con Zampieri e Vespignani le ospiti volano 3-10 costringendo al timeout. Costa esce con pazienza pescando il canestro di Rulli, ma non riesce a incidere a rimbalzo e soffre la difesa aggressiva delle venete. Longoni mette la tripla del 8-12, ma è sempre Alpo a dimostrarsi la più in palla trovando con contropiede e tiro da fuori, un nuovo allungo sull´ 8-21.

Del Pero trova la mira dall’arco dei tre punti, mentre in difesa Costa insiste con la zona dispari. Con un quintetto più leggero paradossalmente le biancorosse sono più pericolose a rimbalzo: con Meroni a punire il mismatch, mentre l´attacco di Alpo si pianta ripetutamente sul ferro. Baldelli al 16´ mette la tripla del 16-23 e finalmente Costa torna in scia. Ancora Meroni alza il livello dello scontro mentre Balossi è preziosissima nel lavoro a rimbalzo, ma tanti punti pesanti vengono lasciati dalla lunetta, al contrario di Villafranca che chiude 20-29.

Alpo parte subito forte e le pantere si trovano nuovamente in fondo alla salita sul 23-38 dopo 3´. Longoni e Balossi danno segnali di vita con il 30-40 e in campo torna un po’ di entusiasmo con il timeout di coach Soave. Zampieri e Ramò dalla distanza sono però letali e un secco 0-9 (30-49) mette Costa ancora nei guai. Pirola richiama le sue e torna inevitabilmente a uomo trovando i canestri di Rulli e Meroni che sembrano accendere una speranza di rimonta.

Rulli colpisce da tre e Longoni in penetrazione. Spinta dal cuore e dalle energie nervose Costa gioca in un clima incandescente. Finalmente riesce a pescare il roll di Mahlknecht e con i liberi di Longoni ora è partita vera con il 48-53 del 33′. Zampieri ferma l’emorragia e le biancoresse cadono in un paio di erroracci dettati dall´adrenalina, ma capitan Longoni infila due siluri in fila che fanno esplodere la tribuna (54-57 a al 37´). Dopo il timeout Mahlkneack viene trovata in taglio da Del Pero che, dopo una gran difesa di squadra, trova il sorpasso in penetrazione. Alpo ora sbanda e Rulli ne approfitta per il 60-57, ma c’è ancora un minuto abbondante da giocare. Costa lascia sul ferro l’occasione per il +5 e Dell’Olio trova i 2 liberi del -1 a 44”. Baldelli fa esplodere la curva con il 2+1 e ora sembra fatta. Il tiro libero segnato da Del Pero vale il +5, ma in 10” ecco il disastro: con la vittoria in tasca Costa subisce due triple rocambolesche e la frittata è fatta.

Dopo una rimonta che ha fatto innamorare, c’è delusione. Le due triple hanno lasciato impietrito il palazzo che a stento è riuscito a crederci, ma lo sport è anche questo. Emozioni “vere” quelle vissute stasera che però alla fine hanno fatto gioire le padrone di casa.

B&P AutoRicambi Costa M. – Alpo Bk Villafranca 64 – 65 (8-21, 20-29, 39-53, 64-65)

B&P AUTORICAMBI COSTA MASNAGA: Discacciati NE, Colognesi NE, Allevi NE, Longoni 17 (3/6, 3/7), Rulli* 13 (5/13, 1/3), Balossi 3 (0/1, 1/3), Del Pero* 6 (1/4, 1/3), Baldelli* 13 (1/6, 3/10), Spinelli 1 (0/1 da 3), Visconti NE, Meroni* 5 (1/1, 1/3), Mahlknecht* 6 (3/7 da 2). Allenatore: Pirola G.

Tiri da 2: 14/38 – Tiri da 3: 10/30 – Tiri Liberi: 6/11 – Rimbalzi: 41 15+26 (Mahlknecht 14) – Assist: 13 (Del Pero 6) – Palle Recuperate: 7 (Rulli 3) – Palle Perse: 13 (Balossi 3)

ALPO BK VILLAFRANCA: Vespignani* 10 (3/4, 1/5), Cabrini NE, Dell´olio* 7 (2/5, 0/1), Viviani NE, Zanella 4 (1/2, 0/3), Venturi NE, Scarsi 2 (1/4 da 2), Pusceddu NE, Zampieri* 21 (6/10, 2/3), Ramò* 12 (3/3, 2/4), Mancinelli* 9 (3/7, 1/4), De Marchi NE. Allenatore: Soave N.

Tiri da 2: 19/35 – Tiri da 3: 6/20 – Tiri Liberi: 9/18 – Rimbalzi: 37 7+30 (Mancinelli 10) – Assist: 14 (Vespignani 6) – Palle Recuperate: 12 (Vespignani 4) – Palle Perse: 16 (Squadra 4)
Arbitri: Nonna D., Castellaneta A.

Pubblicato in: Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .