I LECCHESI NEL PALLONE:
LOCATELLI BENE A LONDRA,
MANCINI CHIAMA PIROLA.
POCHE SODDISFAZIONI IN C

LECCO – Ferma la serie A, da registrare la bella vittoria ottenuta dalla Juventus del centrocampista di Galbiate Manuel Locatelli (90’) sul campo dell’Arsenal attuale capolista del Premier League. Uno 0-2 forse troppo largo visto l’evolversi del match (Juve spesso in difficoltà), in cui è brillata la stella del Loca autore un una prestazione importante, impreziosita da alcune giocate e cambi campo davvero interessanti.

Un bel regalo di Natale lo ha trovato sotto l’albero anche il difensore di Casatenovo in forza alla Salernitana Lorenzo Pirola, convocato dal commissario tecnico Roberto Mancini per uno stage a Coverciano da oggi al 22 dicembre in vista della qualificazione al campionato d’Europa e alla Nations League. Notizie della massima serie completate riferendo della presenza nelle vesti di terzo portiere all’Atalanta dell’estremo difensore di Osnago Francesco Rossi. A Genova, sponda Sampdoria abbiamo il ragazzo della Bonacina di Lecco Andrea Conti, infortunato di lunga degenza che assai raramente vede il terreno di gioco, a lui un grosso in bocca al lupo.

In serie C si è disputata l’ultima giornata del girone d’andata e come spesso accade la parte del leone l’ha recitata ancora una volta il Catanzaro del liernese Riccardo Gatti in panchina nel tennistico 6-1 con il quale la capolista si è sbarazzata del Potenza. A far da contraltare ecco il Pescara del mister di Cesana Brianza Alberto Colombo sconfitto in casa (0-1) dal Picerno, adriatici ora terzi ma caduti in una profonda crisi (tre tonfi nelle ultime quattro uscite) dopo aver lottato per il primato con il Catanzaro. Pesante sconfitta interna anche per l’Andria (0-3) del difensore di Belledo Andrea Arrigoni, fermo per squalifica e quindi assente nel capitombolo al cospetto del Latina. “Piange” l’Entella del meratese Luca Barlocco out sul terreno amico (1-2) contro il Siena, lui resta in campo sino al 25’della ripresa. Riparte invece dopo un periodo nero il Renate del galbiatese Marco Anghileri (90’) che strapazza 3-0 a Meda la Virtus Verona. Chiudiamo il quadro con il posticipo di ieri sera tra Cerignola e la Juve Stabia del centrocampista di Olginate Jacopo Scaccabarozzi (90’): a Taranto le vespe si sono arrese ai locali per 4-2, una sconfitta netta che interrompe la striscia positiva dei campani che durava da sette turni. Da segnalare che nel primo tempo, sull’1-0, la Juve Stabia ha colpito una traversa con un calcio di punizione di “Scacca” andando a un amen dal pareggio.

Quindi al giro di boa della 19esima d’andata si laureano campioni d’inverno, il Catanzaro nel girone C, la Feralpisalò (miglior differenza reti nei confronti della Pro Sesto) in quello A e la Reggiana nel girone B. Un titolo puramente simbolico visto che tagliare per primi il traguardo conta e molto naturalmente al termine del campionato.
Classifica Girone A: Feralpisalò e Pro Sesto 35 punti, Vicenza e Lecco 34, Pordenone 33, Pro Patria 31, Renate 30. Girone B: Reggiana 40, Gubbio 39, Cesena 37, Pontedera e Entella 33. Girone C, Catanzaro 51, Crotone 45, Pescara 38, Juve Stabia 29, Fidelis Andria 15. Classifica globale: Catanzaro 51, Crotone 45, Reggiana 40, Gubbio 39, Pescara 38, Cesena 37, Salò e Sesto 35, Vicenza e Lecco 34, Pontedera, Entella e Pordenone 33, Pro Patria 31, Renate 30.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Galbiate, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .