LECCHESI NEL PALLONE:
VA IN PAUSA ANCHE LA SERIE C,
C’È MERCATO PER LOCATELLI

LECCO – Con la disputa della prima giornata di ritorno è terminato l’anno solare nei tre gironi di serie C. Il 2022 si è concluso in maniera dignitosa per i nostri calciatori quattro vittorie e due sconfitte fanno pendere la bilancia a loro favore.

Iniziamo dai successi relazionando di quello esterno conseguito dalla capolista Catanzaro a Picerno (0-1) tra le cui fila il difensore di Lierna Riccardo Gatti si è dovuto accontentare della solita panchina. Seconda vittoria consecutiva invece per il Renate del galbiatese Marco Anghileri (gioca l’intero match) che batte a Meda 1-0 il Novara. Trasferta dolce per l’Entella del ragazzo di Merate Luca Barlocco (90’) corsara in Sardegna 0-1 sul campo della Torres. Mentre la Juve Stabia del centrocampista di Olginate Jacopo Scaccabarozzi (entra al 5’ della ripresa) fa suo il derby campano imponendosi 1-0 nei confronti della Gelbison.

Non portano a casa punti invece il Pescara del mister di Cesana Brianza Alberto Colombo, out 1-0 a Avellino, e l’Andria del bellanese Andrea Arrigoni sconfitta 2-1 a Potenza, l’esperto capitano in forza ai pugliesi gioca 90’ pareggiando temporaneamente il match e quindi trasformando un rigore sul finire della prima frazione di gioco.

Cambiando categoria purtroppo c’è da evidenziare come sia sempre più ai margini della Sampdoria il 28enne difensore della Bonacina di Lecco Andrea Conti, alle prese stavolta con una fastidiosa tendinopatia. Da anni perseguitato da molteplici stop fisici ormai da tempo il ragazzo ha perso confidenza con il calcio giocato, insomma trovare continuità sembra quasi un’utopia. Pare inoltre che il team ligure abbia intenzione di “liberarsi” del giocatore sin dal mercato di gennaio, anche perché il suo viene considerato un stipendio importante per le casse societarie. I 750mila euro annui percepiti vengono considerati un peso in casa blucerchiata. Difficile a questo punto trovare anche l’acquirente interessato, auguriamoci allora che il 2023 possa assumere tinta decisamente più rosee per il nostro atleta. Opposto il discorso da formulare per il galbiatese Manuel Locatelli sempre al centro del progetto Juventus ma seguito – notizie dell’altro giorno – niente di meno che dai campioni d’Europa in carica del Real Madrid di Carlo Ancelotti. Ha terminato al meglio il 2022 anche il difensore di Casatenovo in forza alla Salernitana Lorenzo Pirola, messosi in luce nella nazionale di Roberto Mancini nello stage recentemente tenutosi a Coverciano.

Da segnalare la magia su punizione eseguita dall’ex Lecco Simone Jocolano in Trento-Juve 2-1, suo il gol dell’1-1 poi al 94’ il sorpasso locale. Insomma lasciato ormai alle spalle il 2022 ci si butta a capofitto verso il 2023 coi i soliti buoni propositi: avremo ci ride e chi piange, l’importante è non avere rimpianti per quello che poteva essere ed invece non è stato.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Calcio, Città, News, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .