L’INTERVISTA/COPPA DEL MONDO:
ESORDIO DI TOMMY SALA
DOMENICA IN VAL D’ISERE

LECCO – Esordio in Coppa del mondo di sci alpino per il 27enne portacolori delle Fiamme Oro di Casatenovo, Tommaso Sala. La sua prima volta scatterà solo nella giornata di domenica 11 dicembre, nello slalom della Val D’Isere.

Preparazione e gare Fis hanno avuto il compito di fungere da apripista allo slalomista brianzolo anche se lui puntualizza: “Da me non aspettatevi nulla di straordinario, fisicamente sto bene tuttavia devo ancora raggiungere una buona condizione“.

Prego?
Sì, la forma va e viene sto vivendo fasi alterne. Quindi direi che non è davvero il caso di sbilanciarsi in qualsiasi tipo di pronostico“.

Di conseguenza niente obiettivi stagionali?
Normale, fare delle previsioni direi che è impossibile e valuterò la condizione di gara in gara“.

Però dal 6 al 19 febbraio in Francia ci sono i mondiali.
Esatto, e naturalmente dopo l’Olimpiade vorrei partecipare anche alla rassegna iridata, ma a costo di essere ripetitivo dico: aspettate qualche settimana e magari potrei essere più chiaro a riguardo“.

Inutile quindi insistere. Approfittiamo allora per scoprire chi è Tommaso Sala quando non è impegnato con lo sci. “Nulla di particolare, anche se lo sci lascia poco tempo libero al pari di qualsiasi altro lavoro. Amo viaggiare giocare a scacchi, fare del tennis, windsurfing oppure arrampicata sportiva e basket“.

Asserivi che in futuro potresti cimentarti anche nelle ascese nell’ambiente naturale delle montagne, una sorta di Rambo degli anni 2000 o no?
Non esageriamo, anche se a me piace stare sempre in movimento di sicuro non a breve termine, ma quella dei monti è una realtà che mi affascina. Al sottoscritto piace affrontare sempre nuove avventure, insomma tenermi fermo è un problema“.

Il discesista Nicolò Molteni, anche lui al tuo pari nato sportivamente allo Sci Club Lecco, sta affacciandosi timidamente alla Coppa del mondo. Cosa possiamo aspettarci da lui?
È un ragazzo ancora giovane, un classe 98. Però credo che in prospettiva abbia le carte in regola per uscire allo scoperto. Normale che mettersi in mostra tra i migliori non è mai semplice, tuttavia Nicolò ritengo possa avere le qualità per fare bene lo spero di tutto cuore“.

A oggi il palmares dice che hai fin qui vinto due slalom di Coppa Europa entrambi nel 2017, una medaglia d’oro sempre tra i pali stretti ai Campionati italiani assoluti nella stessa annata e due bronzi tricolori collezionati rispettivamente nel 2016 e nel 2021, ma anche un più che onorevole undicesima piazza ai Giochi olimpici di Pechino 2022. Contento?
Direi di sì, anche se alcuni problemi fisici (NDR vedi un quasi perpetuo mal di schiena) mi hanno condizionato. Comunque sono felice di dove sono riuscito ad arrivare, partecipare a una Olimpiade ritengo sia un obiettivo che tutti sognano da bambini. Ecco, averlo realizzato credetemi è davvero tanta roba“.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Città, News, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .