MORÌ PER UNA PERITONITE
APPENA DIMESSA DAL ‘MANZONI’.
MEDICO E INFERMIERA IN AULA

tribunale lecco 11LECCO – Medico e infermiera visitarono una donna attribuendole un “codice verde”, ma questa morì nove ore dopo le dimissioni. Sentiti in tribunale i due professionisti del pronto soccorso di Lecco accusati di omicidio colposo.

C.S. e A.L., il 25 dicembre 2013 visitarono Angela Panizza, 65enne di Lierna, non diagnosticando nulla di grave e dimettendola dal Manzoni. Poche ore dopo la donna morì per una peritonite. Medico e infermiera in aula hanno ricostruito come sono andate le cose quella sera di Natale di cinque anni fa, spiegando di aver rispettato il protocollo. Davanti al giudice Salvatore Catalano e all’accusa rappresentata dal vpo Mattia Mascaro ha parlato anche il primario del pronto soccorso, Luciano D’Angelo, che ha potuto confermare non esserci state anomalie: “Certe diagnosi sono talvolta difficili da capire”. Il dibattimento riprenderà a luglio.

 

Pubblicato in: Città, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .