NUOVE IDEE PER LE ALPI:
DUE GIORNI LECCHESI
COI GIOVANI DI “I LIVE ALPS”

cipra 1 - CopiaLECCO – A Lecco due giorni in compagnia dei giovani partecipanti al progetto “I Live Alps”, promosso da Cipra, nei giorni compresi tra venerdì 2 settembre a domenica 4.

Cipra – Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi – è l’organizzazione non governativa, autonoma e senza scopo di lucro che si impegna per la protezione e lo sviluppo sostenibile delle Alpi fin dal 1952. I ragazzi provenienti da tutta Europa saranno a Lecco per approfondire tematiche relative all’economia e al turismo alpino.

Il primo appuntamento è domani alle 18 nella Sala del Consiglio comunale di Lecco dove gli studenti saranno accolti dal sindaco Virginio Brivio, mentre sabato e domenica i differenti workshop verranno tenuti al Palazzo delle Paure.

Cipra Internazionale è il partner capofila del progetto “I-LivAlps”, cofinanziato dal programma Erasmus +. Il tema del progetto riguarda la partecipazione giovanile nelle Alpi come strumento per combattere le conseguenze negative del cambiamento demografico.

cipra 1I giovani attivi nella propria regione vengono formati per coinvolgere altri giovani, per un totale di quattro giovani per ogni paese interessato, tra cui Liechtenstein, Germania, Austria, Svizzera, Slovenia, Francia e Italia. Il lavoro dei living-labs si svolgerà in stretta collaborazione con le CIPRA nazionali, coordinate da CIPRA International.

Il progetto, avviato a gennaio 2016, ha una durata di 2 anni e si articola in  4 workshops che hanno come scopo quello di affrontare insieme ai giovani 4 temi importanti per il futuro delle Alpi e sviluppare insieme a loro una posizione della CIPRA, nuove idee di lavoro per i giovani e rafforzare la cooperazione tra i giovani e le NGO nazionali coinvolte.

I giovani sono invitati a presentare la realtà da cui provengono per discutere nuove idee e soluzioni e costruire una rete internazionale con altri giovani impegnati provenienti da tutto l’arco alpino. Tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio sono coperte e saranno rimborsate a seguito della presentazione della ricevuta, se effettuate con mezzi di trasporto sostenibile.

Un futuro per le nostre Alpi da quelli che saranno il futuro della nostra comunità.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Montagna, lavoro, Ambiente, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati