SOLDI FALSI PER IL CAFFÈ,
ARRESTATO JOSEPH CALA
EX PRESIDENTE DEL LECCO

joseph-calaBOLOGNA – Ha tentato di pagare il caffè con una banconota da 50 euro falsa, ma la barista se ne è accorta e ha avvertito la polizia. Nei guai è finito Giuseppe Calà, più conosciuto come Joseph Cala, imprenditore 56enne italostatunitense, originario della Sicilia e attivo nel settore turistico e sportivo, nonché ex presidente della Calcio Lecco nell’estate 2012. Come scrive Il Giorno, ieri pomeriggio è stato arrestato a Bologna dalla Polfer per spendita di soldi falsi.

Per pagare la consumazione in un bar del piazzale Ovest, ha estratto prima una banconota da 100 e poi una da 50. Quando ha visto che la barista stava facendo il controllo di genuinità se la è fatta restituire, saldando il conto a quel punto con moneta spicciola, per poi allontanarsi.

Per sua sfortuna, la donna gli aveva reso un’altra banconota, autentica e prelevata per errore dalla cassa. Appena la barista si è accorta di avere ancora quella fasulla ha avvertito la Polfer che in breve ha rintracciato il cliente. La perquisizione del suo trolley ha portato al ritrovamento e al sequestro di circa 6mila euro in banconote da 100 e 50 euro, tutte false.

L’ARTICOLO COMPLETO SULLA VERSIONE ONLINE DE “IL GIORNO”

 

 

Pubblicato in: Sport, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati