MAXI RISSA FUORI DALL’ORSA.
MULTA PERCHÉ RESTÒ DEFILATO
NEL PESTAGGIO DELL’INTROBIESE

LECCO – 200 euro di multa, l’equivalente di due mesi di pena, per un 23enne che la sera del 16 settembre 2018 partecipò ad una rissa sul piazzale della discoteca Orsa Maggiore di Lecco.

L’episodio fece molto discutere e la stessa discoteca pagò lo scotto con tre giorni di chiusura forzata. Si trattava della vesta di inizio anno scolastico e nel posteggio, all’esterno della struttura, scoppiò una maxi rissa tra bande di adolescenti, italiani, albanesi e kosovari da una parte, marocchini dall’altra.

Ad avere la peggio un 17enne di Introbio, soccorso in una pozza di sangue per la ferita all’addome causata da un coccio di vetro e con la mascella fratturata. Sia il valsassinese che buona parte della 40ina di violenti erano già noti alle forze dell’ordine. Fondamentali nelle indagini della Mobile le immagini delle telecamere di sorveglianza della discoteca.

Avendo preso parte alla rissa in posizione defilata il 23enne ha potuto patteggiare e se la caverà con una multa di 200 euro. Per molti altri dei coinvolti si profila l’udienza preliminare e probabilmente il processo.

DALL’ARCHIVIO

TRE GIORNI DI CHIUSURA FORZATA PER LA DISCO ORSA MAGGIORE DOPO LA MAXI RISSA CON FERITO

NON RISCHIA LA VITA IL GIOVANE ACCOLTELLATO ALL’ORSA MAGGIORE IN UNA BATTAGLIA TRA BANDE

RISSA FUORI DALL’ORSA MAGGIORE: GRAVE UN 17ENNE DI INTROBIO

 

Pubblicato in: Città, Valsassina, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .