“UNITA’ A SINISTRA DEL PD”: L’APPELLO DI SINISTRA LAVORO

Unità, unità, unità delle forze a sinistra del PD lecchese. Questa è l’esortazione che con forza rivolgiamo non solo ai dirigenti cittadini di SEL e di Rifondazione Comunista, ma anche ai rappresentanti sindacali, alle associazioni e organizzazioni sociali di sinistra.

Nella fase storica dove anche a Lecco si fatica sempre più a vivere, dove la Lecco del lavoro industriale e manifatturiero che fino agli anni ’80 l’aveva contraddistinta non solo a livello nazionale, ma ancor più internazionale, è andata via via peggiorando sul piano economico-occupazionale, l’unico modo per cercare di cambiare davvero le cose a favore di chi ogni giorno fatica a mettere insieme il pasto con la cena è unirsi a sinistra.

Finché le lavoratrici e i lavoratori che si richiamano a quei valori di uguaglianza che storicamente hanno contraddistinto la vera sinistra del ‘900 e che quotidianamente si battono per cambiare lo stato di cose presenti a loro favore resteranno fuori dal Consiglio Comunale della città, i cambiamenti tarderanno ad arrivare. Per questo è necessaria, secondo noi, più che mai  una sponda istituzionale in grado di accogliere i bisogni, le istanze e le aspettative popolari radicate nella nostra città.

La nostra associazione che, presente in tutta Italia, è nata anche a Lecco il 18 novembre scorso e che dalle numerose presenze intervenute all’atto della sua presentazione al circolo “La Ferriera” lascia ben sperare sul terreno della ricomposizione organizzativa definita nei suoi obiettivi, quali: la centralità occupazionale e uno sviluppo economico compatibile a partire dalle aree industriali dismesse, la difesa dei beni comuni contro ogni privatizzazione, la difesa della scuola pubblica rispetto alla privata, la trasparenza, la legalità e l’etica contro ogni paludosa gestione politico-amministrativa, i diritti civili e la giustizia fiscale comunale, si mette a disposizione e lavora per una lista politicamente unitaria di sinistra.

Tutto questo, per quanto ci riguarda, non è solo un’esortazione, ma è, e lo è con tutta la dovuta forza, un’esigenza imprescindibile  per porre al centro delle prossime elezioni cittadine le lavoratrici e i lavoratori quali diretti e principali protagonisti.

Per questo noi ci saremo e faremo la nostra parte.

Il portavoce provinciale Sinistra Lavoro
Mattia Milani

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Elezioni, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati