ALLATTAMENTO AL SENO.
FLASH MOB DELLE NEO MAMME

ALLATTAMENTOLECCO – Anche Lecco ha aderito a “Io allatto, alla luce del sole”, il flash mob nazionale promosso sabato 4 ottobre dal Mami (Movimento per l’Allattamento materno italiano).

L’iniziativa, che si è svolta nell’ambito della settimana mondiale dell’Allattamento, ha come obiettivo promuovere l’allattamento al seno come diritto delle donne e dei bambini, quindi di alimentare una cultura diffusa accogliente rispetto a questa pratica.

Le direttive dell’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, riconoscono l’allattamento materno come fattore che garantisce il corretto sviluppo del neonato e ne rafforza le potenzialità di salute. Per questi motivi le donne che scelgono di allattare al seno, in ogni momento questo sia richiesto, devono potersi sentire non solo libere di farlo, ma a proprio agio, tra persone consapevoli del valore di questo gesto, semplice e complesso nello stesso tempo.

ALLATTAMENTONella città del Manzoni promotrici dell’iniziativa sono state le due ostetriche della clinica Mangioni Corinna Papina e Michela Locatelli: “Il nostro compito – hanno spiegato – è quello di sostenere l’allattamento materno al seno visto che c’è ancora un po’ di pregiudizio soprattutto nel vedere allattare le mamme in pubblico, che ancora a troppe persone può sembrare una cosa strana e che invece è la cosa più naturale del mondo”.
“Allattare è la cosa più naturale del mondo – hanno sottolineato – e rende felici mamma e bambini. Viva, dunque, le mamme che allattano”.

Presso la clinica Mangioni oltre a diverse mamme con i loro piccoli c’era anche Miriam Anzani, consulente volontaria della Leche League italia Onlus: “Siamo tutte mamme che abbiamo allattato i nostri bambini, organizziamo incontri mensili cercando di aiutare le neomamme nelle prime fasi di allattamento”.

I dubbi delle mamme sono sempre gli stessi, come ha raccontato Miriam: “Sono dettati da condizionamenti esterni: è sempre attaccato vuol dire che non ho latte? Piange sempre, vuol dire che non ho latte? Purtroppo c’è ancora il retaggio culturale che il bambino deve dormire tre ore e mangiare, come se fosse il ciccio bello finto… mentre invece ha bisogno del contatto con la sua mamma… E allora io suggerisco alle mamme di ascoltare il loro cuore. Non guardate ai mezzi meccanici come l’orologio o la bilancia. Godetevi vostro figlio, coccolatevi ed è così che poi potrete instaurare un bel rapporto e partire con il piede giusto”.

Per chi fosse interessato ad avere informazioni ulteriori sull’allattamento può contattare Miriam al numero 031 309617 o consultare il sito www.lllitalia.org.

Elena Pescucci

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati