CON “LECCO STREET VIEW”
SI COLORA GERMANEDO

LECCO STREET VIEWLECCO – “Avere cura del bene comune”. Lecco Street View 2015 si avvia alla conclusione regalando alla città due nuovi murales, realizzati dagli street artist M-City e Orticanoodles, con l’obiettivo di riqualificare e abbellire il quartiere di Germanedo.

Da mercoledì gli artisti sono all’opera dando vita ad un un happening pittorico sulle facciate dell’Istituto P.A. Fiocchi e del Centro Civico di Germanedo e essendo protagonisti di workshop formativi con il coinvolgimento di diversi soggetti e scuole del territorio.

La quarta edizione del progetto, organizzato dal Comune di Lecco – Servizio Giovani e dall’Associazione Culturale Art Company di Milano, con il contributo della Fondazione della Provincia di Lecco e del Centro Meridiana, ha visto come negli anni passati una grossa partecipazione. “Il tema scelto è legato alla cura del proprio contesto sociale e ambientale, al rispetto e alla responsabilità civile – ha sottolineato Michele Tavola, assessore alle politiche giovanili del Comune di Lecco –. In questi giorni chiacchierando con gli artisti, uno di loro mi ha chiesto se dopo quattro anni di street art la gente riesce a cogliere la differenza. Io penso che il percorso da fare per arrivare a questo sia ancora lungo ma siamo sulla buona strada, molte cose sono state fatte in questi anni e oggi i murales in città lo dimostrano”.

FIOCCHI STREET VIEWOspiti illustri di questa edizione, sotto la direzione artistica di Chiara Canali, sono lo street artist polacco M-City,autore conosciuto a livello internazionale per i suoi grandi murales sparsi nel tessuto urbano di molte città, e il duo italiano degli Orticanoodles, già presenti nella prima edizione di Lecco Street View del 2011. M-city e Orticanoodles hanno dipinto rispettivamente le facciate dell’Istituto P.A. Fiocchi, in via Belfiore e del Centro Civico Germanedo, in via Dell’Eremo.

“Lecco Street View – ha sottolineato Chiara Canali – è progetto pluriennale (2011-2015) di writing e street art promosso dal Comune di Lecco, Assessorato alle Politiche Giovanili – Servizio Giovani, in collaborazione con l’Associazione Culturale Art Company. La manifestazione ha preso avvio nel settembre 2011 con la riqualificazione della zona degradata di via Ferriera, nel tratto che collega la stazione ferroviaria al Centro Commerciale Meridiana, da parte di 50 writers e street artists leader della scena artistica italiana e di 10 giovani artisti del territorio, proseguita nel 2012 con l’organizzazione di una mostra di Street Art & Urban Art presso la Torre Viscontea di Lecco e la Quadreria Bovara Reina di Malgrate – con un volume illustrato edito da Silvana Editoriale. La stessa è culminata nell’ottava giornata del contemporaneo promossa da Amaci, durante la quale i tre vincitori dei bandi di concorso a tema “Melting Pop Melting Street” (Rendo, Hemo e Sbafe) hanno dipinto la facciata dell’Informagiovani di Lecco, dando nuova vita all’edificio e alla zona”.

C’è stato spazio anche per il racconto di Giuseppina Cogliardi del Centro Permanente Istruzione per gli Adulti di Lecco che ha esposto ai ragazzi il progetto realizzato lo scorso aprile con gli studenti delle scuole medie “Murales in casa circondariale”:”Siamo entrati in carcere portando l’arte – ha detto – e oggi la portiamo fuori. I temi affrontati sono stati la lontananza e l’allontanamento”.

Elena Pescucci

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati