DAI RIONI/ADESSO FALGHERA
NON SI SENTE PIÙ CENERENTOLA

corrado valsecchi appello per leccoLECCO – Ascoltata, presa in considerazione e con riscontri reali. La frazione lecchese di Falghera sta cominciando a vedere i risultati dei contatti avuti nelle settimane e nei mesi scorsi con l’assessore Corrado Valsecchi. E non si sente quasi più la Cenerentola fra i rioni. Alcuni risultati sono stati portati a casa dopo essere stati segnalati ad assessore e amministrazione comunale. Su altri l’amministratore che ha incontrato il Comitato per Falghera un mesetto fa, è stato chiaro e là dove non era possibile intervenire lo ha detto. Senza mezze misure.

“Questa amministrazione – dice Daniela Spachtholz, a capo del Comitato di cittadini – almeno ci ascolta, pone attenzione reale alle nostre necessità, non fa promesse inutili ma sembra voler trovare soluzioni pratiche ed è la prima volta che accade a Falghera”.

Piccoli interventi, risolutivi di disagi, alcuni dei quali mai stati fatti prima d’ora. Per esempio la rete di tombini, gli abitanti della frazione non ricordano siano stati mai puliti. E invece è arrivata la squadra degli addetti a ripulire, così come era stato segnalato dai residenti. Non basta. Anche sulla sicurezza è stato fatto qualcosa. Aggiunto un punto luce a valle di Falghera e quindi sulla strada che porta ad Acquate e dovrebbe esserne aggiunto un altro sullla via della chiesetta. Per ora è stato preso nota da parte dell’amministrazione, ma i cittadini sono fiduciosi che ben presto arriverà la sostituzione e il ripristino.

falghera lecco

Altra nota è stata presa per la stradina ormai in pessime condizioni, a lato della chiesetta. Su quella strada una quindicina di anni fa erano stati fatti dei lavori di collegamento delle utenze con la casa a fondo via. Una volta rotta era stato rimesso l’asfalto ma probabilmente in modo non corretto. Ora la stradina regge ancora nella parte sostenuta dal muretto a secco, ma è rovinata e sconnessa nella parte libera. Le intenzioni dell’assessore, che ha personalmente preso visione delle condizioni, sono di non ripetere l’errore fatto in passato e intervenire con sistemazioni durature nel tempo.

Bianca Bardi

 

 

Pubblicato in: politica, Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati