DUE ARRESTI DEI CARABINIERI
PER DETENZIONE DI STUPEFACENTI
A FINI DI SPACCIO

LECCO – I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Lecco, nel contesto di un’indagine condotta per contrastare una fiorente attività di spaccio nell’area a cavallo tra le province di Lecco e Como  da parte alcuni soggetti di origine magrebina,  hanno arrestato nella tarda serata di giovedì due cittadini marocchini, Mouad EL FALATI, 35enne residente in provincia di Monza-Brianza e Abdelali ABOULBAKA, 27enne irregolare sul territorio nazionale, entrambi pregiudicati, ritenuti responsabili di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I due stavano attraversando l’abitato di Carugo a bordo di un’auto, quando sono stati fermati dai militari, che sospettavano che questi potessero avere con loro dello stupefacente. I carabinieri hanno immediatamente notato l’eccessivo nervosismo dei due uomini durante l’iniziale verifica ed hanno quindi deciso di approfondire il controllo, perquisendo l’auto.

L’iniziale sospetto si è rivelato più che giustificato quando i militari hanno rinvenuto, occultati vicino al sedile del passeggero, circa trenta grammi di cocaina; i due uomini avevano anche con loro più di 1.600 euro in contanti, provento con tutta probabilità dell’attività di spaccio.

foto

A quel punto i due magrebini sono stati arrestati  con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti e condotti presso il carcere di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida che si dovrebbe tenere lunedì mattina.

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati