GRIMOLDI (LEGA): “BRIVIO LASCI
E SI VOTI DOPO LA FIGURACCIA
DEL CENTRO SPORTIVO DEL BIONE”

MILANO – “La penosa vicenda del centro sportivo al Bione certifica il fallimento dell’amministrazione Brivio. Lecco non meritava questo sfregio. Ora, dopo che la tristissima vicenda del centro sportivo ha fotografato l’incapacità amministrativa di Brivio e della sua giunta, non rimane che una strada possibile: le dimissioni del sindaco e le elezioni anticipate. Lecco ha bisogno di un’amministrazione degna di questo nome. Lecco è una città male amministrata, una città trascurata, che necessita di una nuova amministrazione che risponda ai bisogni dei cittadini e rilanci il capoluogo”.

grimoldi lega migranti bione tendopoli 51

Lo dichiara l’on. Paolo Grimoldi, Segretario della Lega Lombarda-Lega Nord e deputato della Lega Nord, che aggiunge: “L’amministrazione Brivio ha mostrato tutto il suo dilettantismo. Eppure la Regione Lombardia, temendo un esito fallimentare, ha sempre cercato di aiutare l’amministrazione comunale fin dai tempi in cui riuscì a sbloccare la questione del sottosuolo e della possibile presenza di sostanze contaminanti che impedivano i  lavori di riqualificazione necessari alla struttura.  Superato questo primo ostacolo la Regione ha affiancato il Comune, attraverso Finlombarda, alla ricerca di una soluzione che prevedesse, con una  collaborazione tra il pubblico e il privato, un progetto di riqualificazione del centro sportivo. Sembrava la strada giusta prima che le continue richieste di modifica, sempre più faraoniche, avanzate dal Comune rispetto al progetto iniziale, rendessero l’opera insostenibile per qualsiasi privato pronto a impegnarsi direttamente, facendo saltare tutto. Si è arrivati così alla urgenza di prorogare l’attuale gestore. Anche in questo caso il Comune non è stato capace di redigere un bando e, nel tentativo di rimediare all’ennesimo errore,  sono stati commessi degli sbagli, forse anche penalmente rilevanti, che ci hanno portato al caos di oggi. Quel centro sportivo è  troppo importante per Lecco. Non solo l’amministrazione Brivio non è riuscita a riqualificare la struttura ma addirittura oggi ne causa forse la chiusura. Se il sindaco avesse un minimo di dignità  si sarebbe già dimesso”.

“A questo punto l’unica soluzione sono le elezioni anticipate che ridiano alla città un’amministrazione capace e seria. Brivio – conclude Grimoldi – ormai non gode più nemmeno dell’appoggio del Pd, che sostanzialmente non la ha neppure difeso di fronte al pasticcio del centro sportivo al Bione. Per queste ragioni è opportuno un suo passo indietro da sindaco: Lecco ha bisogno di tornare al più presto al voto e di avere una nuova amministrazione comunale”.

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, politica, Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati