LADRI D’AUTO SCATENATI,
IN VALSASSINA TRE IN POCHE ORE
COLPITO ANCHE UN SACERDOTE

furto-autoVALSASSINA – La tecnica è la stessa: se l’automobilista inavvertitamente lascia la macchina accesa anche solo per pochi istanti ecco che il veicolo “sparisce”, altrettanto repentinamente. Sarebbe successo a Cortenova, Introbio e Pasturo, tra le vittime anche un prete.

I colpi dunque sarebbero almeno tre, perpetrati tutti in centro Valsassina ai danni di auto differenti di proprietà di persone a loro volta diverse. Presto forse per poter già parlare di una banda specializzata – anche perché la modalità operativa comporta una certa casualità (forse) nell’azione dei ladri – certo almeno in due dei tre episodi segnalati alla nostra redazione lo ‘stile’ appare analogo e prevede la fuga a bordo dell’autoveicolo trovato già acceso con tanto di chiavi inserite.

E’ capitato sfortunatamente ad un sacerdote ad Introbio (al quale è stata rubata una Fiat Punto, nemmeno troppo nuova), ma anche ad un privato a Pasturo; terza azione del genere infine ai danni di un noto autotrasportatore di Cortenova.

Tre furti in pochi giorni e già in mezza Valsassina si alza la preoccupazione. Il consiglio nasce facile e spontaneo: evitate di lasciare il motore acceso e chiudete le vostre automobili sempre, anche quando sapete che ci tornerete dopo pochi istanti. Chi vi ha preceduto, adesso si trova senza la propria macchina.

 

 

 

Pubblicato in: Valsassina, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati