MANDELLO. TENTATO FURTO SVENTATO DAI CARABINIERI.
DUE ARRESTI CON CONDANNA

MANDELLO DEL LARIO- Con l’impiego di più equipaggi impegnati a presidio del territorio, nella nottata odierna, i carabinieri della stazione di Mandello hanno tratto in arresto due cittadini rumeni per tentato furto aggravatocontro un negozio di telefonia.
I militari, mentre pattugliavano l’abitato di Mandello del Lario, hanno notato un fascio di luce e la sagoma di due persone innanzi alla claire dell’esercizio in questione, decidendo d’intervenire. La scena era quella che tutti c’immaginiamo quando pensiamo ai furti notturni: c’erano la torcia, il piede di porco e gli attrezzi utili allo scasso.tachu jordache rumeni
Colti di sorpresa, i sospetti se la sono data a gambe per le vie limitrofe ma i carabinieri li hanno comunque raggiunti e arrestati per tentato furto aggravato.
Dalla successiva perquisizione del veicolo Seat Ibizia a loro in uso è saltato fuori quello che i militi definiscono il “kit dello scassinatore”.

Sono così scattate la manette ai polsi di Octavian Marius Iordache, 24enne già noto alle forze dell’ordine e Andrei Tacu, 25enne, entrambi rumeni e domiciliati in provincia che, nella mattinata odierna sono stati processati dal Tribunale di Lecco con rito direttissimo, condannati alla pena di mesi 6 di reclusione ed immediatamente scarcerati.

Da qui si evince l’inadeguatezza del nostro sistema normativo nei confronti della criminalità cosiddetta minore.
L’intervento si inserisce in un quadro di generale rafforzamento delle attività preventive e repressive volte al contrasto dei reati predatori poste in essere dall’Arma, secondo le direttive del Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecco.

Pubblicato in: Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati