MULTE ZTL, RICORSI ACCOLTI
(MA NON ANCORA PER VIA BALICCO)

LECCO – Prosegue la battaglia intrapresa da molti dei multati per la Ztl di Lecco. Alcuni de quali si sono visti affibbiare decine di sanzioni per complessive centinaia di euro. Ma il Giudice di Pace Antonella Signorile ha accolto i ricorsi presentati a febbraio, di fatto annullando le cartelle esattoriali ricevute dai cittadini – per la gran parte artigiani che hanno la loro attività in centro città.

VIA BALICCO ZTLResta tutt’ora pendente il cumulo di ricorsi presentati per via Balicco – ma ora i multati possono almeno sperare che questa prima sentenza sia in grado di costituire un precedente favorevole. L’accesso alla vietta che fiancheggia la stazione ferroviaria è costato da solo la bellezza di 16mila multe (molti i sanzionati più volte), per almeno un milione di euro totali comminati dopo l’introduzione delle nuove regole della Zona a Traffico Limitato anche in quella strada.

Ma chi si è ritrovato cartelle spesso multiple ha sempre contestato di essere rimasto “ingannato” dai cartelli della Ztl – gli stessi, a parte un avviso posto successivamente, su cui in caratteri più piccoli venivano indicate nuove fasce orarie per carico e scarico, rimodulate dall’amministrazione comunale.

La carta su cui ha puntato con successo l’avvocato Laura Redaelli nei ricorsi è stata “l’assoluta buona fede dei ricorrenti”. E adesso, entro 90 giorni saranno rese note le motivazioni della sentenza del giudice Signorile.

“Quelli di via Balicco” iniziano a sperare…

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati