PER LA “NOSTRA FAMIGLIA”
NUOVA SEDE IN VIA BELFIORE

nostra famigliaLECCO – Lo storico centro di riabilitazione volontà del suo fondatore beato Luigi Monza, “La Nostra Famiglia” dalla sua sede di San Giovanni, dove 45 anni fa era nato si trasferisce in Via Belfiore nella nuovissima struttura che questa mattina è stata inaugurata. “Abbiamo compiuto questo importante passo per riqualificare e potenziare i nostri servizi e per mantenere fede a una scelta fatta a suo tempo dalla presidente Zaira Spreafico – a cui il nuovo centro è intitolato – che voleva che nella città di Lecco si potesse ricordare, attraverso un’attività concreta di servizio ai “più piccoli”, la figura e la testimonianza del fondatore” spiega Alda Pellegri presidente dell’associazione “La Nostra Famiglia”.

Presenti anche tutte le più importanti istituzioni cittadine: dal prefetto Liliana Baccari che si dice “emozionata per questo invito, perché la tutela delle persone deve essere al primo posto nella scala dei valori della nostra società”, al sindaco Virginio Brivio che ringrazia “l’associazione della scelta per nulla scontata di rimanere a Lecco, ampliando notevolmente le opportunità e i servizi che la città può offrire ai cittadini”. Ad intervenire anche i rappresentanti di due soggetti che sono stati fondamentali per la buona riuscita del progetto: Giuseppe Guzzetti presidente della Fondazione Cariplo che afferma con certezza che “ci sono enti che per la loro importanza, la loro storia e la loro opera vanno sostenuti e ‘La nostra famiglia’ è senz’altro uno di loro e per questo siamo felici di aver dato il nostro contributo alla nuova strada che l’associazione ha deciso di intraprendere”; e Paolo Valassi che in qualità di costruttore ha spiegato al numeroso pubblico le caratteristiche fisiche della nuova struttura: “che occupa circa 2000 metri quadrati di superficie e ha una forma ad ‘H’ per ridurre al minimo i tragitti degli utenti da uno spazio all’altro; abbiamo utilizzato strutture in cemento armato nel rispetto delle normative di contenimento energetico e di quelle antisismiche; ma abbiamo anche pensato alle specifiche esigenze di un centro riabilitativo, istallando un giardino di erba sintetica sul tetto e prestando particolare cura dell’acustica”.

DSCF0067A spigare invece quali sono i servizi erogati all’interno della struttura è Paola Olivari, responsabile medico: “affrontiamo molte patologie in età evolutiva, nell’area neuromotoria, della comunicazione e dell’apprendimento, e della relazione. Oltre alla qualificata attività riabilitativa, nostro fiore all’occhiello sono il servizio di psicoterapia dell’età evolutiva e il servizio di fisioterapia per le perone che non possono raggiungere la sede”.

Attualmente la sede di Lecco ha in carico 903 utenti, di cui 804 bambini e 99 adulti, a raccontare cosa significhi essere uno di questi numeri e usufruire di questi servizi è la mamma di Matteo e Alessia di 19 e 16 anni, entrambi affetti da una rara forma di distrofia muscolare: “quando abbiamo scoperto della malattia dei nostri figli, quando ci hanno detto che non sapevano quanto e come sarebbero vissuti, il mondo ci è caduto addosso. Ma qui abbiamo trovato un’ancora di salvezza: ci hanno aiutato a riorganizzare la nostra vita a 360°, abbiamo trovato in un solo centro tutte le prestazione mediche, burocratiche e sociali di cui avevamo bisogno; ma soprattutto abbiamo sempre trovato da parte di tutti un sorriso, non formale o di compassione, ma sincero, di amicizia e accoglienza. E oggi mio famiglio Matteo è in carrozzina, può fare solo dei movimenti limitati ma si è iscritto al primo anno di università”.

Per concludere la mattina, con la benedizione di don Emilio Colombo, i bambini e le loro famiglie hanno tagliato il classico nastro rosso, inaugurando così il nuovo centro della Nostra Famiglia.

Manuela Valsecchi

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati