TUTTO ESAURITO A LECCO
PER IL NUOVO LIBRO DI VITALI

LECCO – Complice lo shopping di sera, ma ancora di più la fama che precede lo scrittore bellanese, l’evento di presentazione del nuovo libro di Andrea Vitali – ‘Un bel sogno d’amore‘ – ha avuto una grande affluenza.

Alla libreria IBS di Lecco, oltre a presentare il suo nuovo lavoro, Vitali ha raccontato anche diverse curiosità e aneddoti sui suoi lavori – quello da dottore e quello da scrittore. Ad esempio, non utilizza il computer per scrivere, ma preferisce ancora la scrittura a mano a matita. Oppure, svela Vitali: “la mia preghiera ‘laica’ del mattino è una poesia di Sereni, un autore che amo molto”.

Dopo l’evento e la firma dei libri da parte dell’autore, è seguito un breve rinfresco.

SDC13571

Di seguito, la trama del romanzo.

A Bellano gira voce che presso il cinema della Casa del Popolo verrà proiettato “Ultimo tango a Parigi”. Siamo nel febbraio del 1973, e per i vicoli del paese si scatena una guerra senza frontiere. A combattersi due fazioni ben distinte: da una parte gli impazienti che fantasticano sulle vertiginose scene di nudo che ci si aspetta di vedere sullo schermo; dall’altro, schierati con il parroco, coloro che pretendono di evitare a Bellano una simile depravazione. I tempi però sono cambiati, e nulla può fermare il “progresso”. Adelaide, giovane e volitiva operaia del cotonificio, mette con le spalle al muro Alfredo, il fidanzato eternamente indeciso su ogni cosa: o la porterà al cinema o lei ci andrà lo stesso, magari con quel bel fusto di Ernesto, che le ha già messo gli occhi addosso e che a lei non dispiace, per quanto sia una testa matta e non ci vuole molto a capire che finirà per mettersi nei guai. Cosa che puntualmente accadrà di lì a qualche mese, quando Ernesto finirà implicato nel contrabbando di sigarette riuscendo a inguaiare la stessa Adelaide. In “Un bel sogno d’amore” assistiamo alla messa in scena di un paese scosso dalla modernità che si insinua fra le contrade sotto forma di ammiccanti locandine cinematografiche, attraversato da una criminalità ancora romantica e pasticciona e della normalità di chi spera in un amore felice che possa coronare il sogno di una famiglia come si deve.

 

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Città, News Tags: ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati