UN SUPER LECCO TRAVOLGE
LA CAPOLISTA. 4-2 ALLA PRO SESTO

Calcio lecco pro sestoLECCO – Un inarrestabile Lecco strappa tre punti alla prima in classifica. Al Rigamonti-Ceppi finisce 4-2. Castagna, Rota e Bugno bucano per la prima volta la porta dei milanesi, finora rimasta inviolata.

Al 3′ brividi per Pansera, Mauri riesce a raccogliere un traversone che sembra spegnersi sul fondo, ma con un piatto sinistro tocca in centro e De Angeli spazza sulla linea, anticipando Castagna. Al 10′ Spampatti recupera dopo uno stop sbagliato da De Ceglie nella metà campo bluceleste, ma è lo stesso centrocampista a fermare fallosamente l’avversario e, sulla punizione seguente, il vicecapocannoniere del girone non trova la porta. Quattro minuti più tardi Mauri prova un sinistro in area, ma la palla esce alta. Al 22′ Capogna semina due avversari e tenta il gol con un destro, ma Pansera respinge. Due minuti più tardi sono ancora i padroni di casa a farsi vedere con Di Ceglie che ci prova da fuori, ma la palla finisce alta. Colpo di scena al 29′: Capogna prende palla in area, Laribi lo trattiene e lo fa cadere a terra. Cartellino rosso per il difensore della Pro Sesto e rigore per il Lecco. Un minuto dopo Castagna non sbaglia e porta i blucelesti in vantaggio. Al 35′ gli ospiti vanno vicini al recupero con Greco che tira da centrocampo e supera la traversa solo di pochi centimetri. I milanesi non si danno per vinti e il pareggio arriva al 40′: su corner Baresi insacca con un colpo di testa letale.

Al 5′ della ripresa gli ospiti passano in vantaggio con un sinistro di Spampatti che non lascia scampo a De Toni. All’11’ i blucelesti tentano subito di riportare il risultato in pareggio, ma Pansera blocca il sinistro di Rota. Grosso rischio per De Toni al 18′, l’estremo difensore bluceleste si lascia sfuggire il pallone e riesce ad anticipare Spampatti solo all’ultimo. Al 24′ i padroni di casa vanno vicini al pareggio con un colpo di testa di Bergamini, ma Pansera salva. Il pari arriva al 25′ su rigore battuto da Castagna: un minuto prima Pacella aveva atterrato Bugno in area regalando il rigore ai padroni di casa. Al 27′  il Lecco passa in vantaggio grazie a un sinistro di Rota. Dopo la rete Butti si siede in panchina in polemica con un tifoso che lo aveva contestato  e insultato pochi minuti prima. Al 42′ i blucelesti allungano le distanze: con un tiro preciso Bugno sigla il 4-2. I minuti finali non servono alla capolista per recuperare il risultato e lascia il Rigamonti-Ceppi da sconfitta.

 

LE INTERVISTE

“Un tifoso ha minacciato me e la mia famiglia e queste cose non le tollero”. Decisamente contrariato Giuseppe Butti, allenatore bluceleste, commenta gli insulti ricevuti durante la partita e la sua conseguente reazione. “Se la squadra gioca male è normale che i tifosi contestino, è un loro diritto, ma ci sono dei limiti e questi non vanno mai superati”. Dopo aver spiegato il perché della sua rabbia il mister si concentra sulla partita: “Abbiamo giocato un ottimo primo tempo, poi però siamo andati in confusione per un buon quarto d’ora e abbiamo preso i due gol. Alla fine comunque abbiamo saputo riprendere in mano il gioco e siamo riusciti a ribaltare il risultato. Ho deciso di sostituire Capogna con Rota perchè Riccardo iniziava ad essere stanco e Nicola, che avevo osservato migliorare molto durante la settimana, è stato decisamente all’altezza della situazione, il Lecco può crescere ancora molto, in squadra ci sono molti ragazzi giovani che hanno bisogno di far esperienza e formare la propria personalità”.

“Siamo tutti dalla parte del nostro mister”. Davide Castagna, autore della doppietta, manifesta il supporto che tutta la squadra ha per il proprio allenatore. “Abbiamo piena fiducia in lui, crede molto in questo progetto e non è giusto che qualcuno lo insulti. A fine partita lo abbiamo abbracciato, un gruppo unito lavora meglio”.

Presente in sala stampa anche Antonio Rusconi che tiene a precisare: “Non tutti i tifosi si comportano in modo scorretto, anzi oggi la curva ha sostenuto la squadra anche nel momento in cui si trovava in svantaggio, mostrando un ottimo spirito sportivo”.

 

LECCO – PRO SESTO 4-2

LECCO (4-4-2): De Toni; Gritti, Radaelli, Bergamini, Bugno; Aldeghi (8′ st Romano), Di Ceglie, Romeo (44′ st Martinelli), Mauri; Castagna, Capogna (9′ st Rota). All. Butti
PRO SESTO (4-4-2): Pansera; Erba (37′ st Giordano), Baresi, De Angeli, Magni; Greco, Laribi, Corti, Pelucchi (33′ st Bertasio); Amelotti (11′ st Pacella), Spampatti. All. Di Gioia

Arbitro: D’Apice di Arezzo

Marcatori: pt 30′ Castagna, 40′ Baresi, st 5′ Spampatti, 25′ Castagna, 27′ Rota, 42′ Bugno

Note: espulso Laribi al 29′ pt. Ammoniti: Di Ceglie, Castagna, Pelucchi, De Angeli, Pacella, Rota, Greco.

 

Silvia Ratti

 

Pubblicato in: Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati