CRIMINALITÀ ORGANIZZATA:
A OLGINATE FATTA CHIUDERE
UN’AGENZIA DI POMPE FUNEBRI

OLGINATE – Un altro caso di attività mafiosa nel territorio lecchese: il prefetto Michele Formiglio ha ordinato la chiusura di un’agenzia di pompe funebri di Olginate.

L’esercizio, aperto da poco, aveva destato fin da subito i sospetti delle forze dell’ordine, essendo intitolato a Nuccio Vrenna, figlio d’arte di “U Zirru”, storico criminale mafioso crotonese deceduto nel 1992.

L’attività di onoranze funebri, gestite dal genere del boss G.B., è ora costretta a chiudere per “verosimile il pericolo di infiltrazioni mafiose”. Le indagini del carabinieri sulla famiglia dei proprietari hanno infatti riscontrato diverse prove in ambito di droga, contrabbando, furto e altri reati di stampo mafioso.

> LEGGI TUTTI I DETTAGLI su

 

 

 

Pubblicato in: Olginate, Nera Tags: , , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati