PANICO IN PIAZZA A TORINO
PER LA FINALE DI CHAMPIONS,
APPENDINO CONDANNATA:
IL NO DEI SINDACI LECCHESI

TORINO – Dopo la recente condanna della sindaca di Torino, il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli, il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni e i primi cittadini di tutto il Lecchese hanno sottoscritto l’appello dell’ANCI per sollecitare la revisione del Testo Unico degli Enti Locali.

Eccone testo integrale e firmatari:

La condanna di Chiara Appendino pone ancora una volta il Paese di fronte a un problema enorme: in questo contesto di norme e regolamenti diventerà sempre più difficile fare il mestiere di sindaco.

Un problema che Anci ormai da anni ha posto all’attenzione del governo e del parlamento.
Possono i sindaci rispondere personalmente, e penalmente, per valutazioni non ascrivibili alle loro competenze? Possono i sindaci continuare a essere i capri espiatori, le uniche istituzioni sulle quali si scarica il peso di scelte dalle enormi responsabilità? Possono essere condannati perché fanno il loro lavoro?

Qualche anno fa, in un’assemblea congressuale dell’ANCI, un gruppo di piccoli Comuni scelse una frase di Ibsen per compendiare i contenuti di un documento/denuncia: “Una comunità è come una nave; chiunque dovrebbe essere preparato a prendere il timone”.

Questa condizione che rappresenta l’essenza stessa della nostra democrazia, in quanto diritto di tutti a guidare la propria comunità rischia di trasformarsi in un grande paradosso perché soprattutto nelle piccole comunità è diventato persino difficile trovare persone disposte a svolgere il ruolo di sindaco, perché prevale sempre più spesso il timore di rimanere travolti da norme di difficile applicazione, a volte incomprensibili perché magari pensate o scritte da chi non si è mai confrontato con il duro lavoro di sindaco.

Noi dobbiamo vivere quotidianamente, soprattutto in questo particolare momento, nella trincea delle azioni orientate alla crescita sociale ed economica delle comunità e non possiamo rimanere immobilizzati dalla paura di apporre una firma o autorizzare una procedura. Non ci spaventa lavorare né rispettare le regole, purché queste siano eque e rispettose delle differenze tra il livello gestionale e quello dell’indirizzo politico anche sul piano delle responsabilità penali.

Chiara Appendino, alla quale va tutta la vicinanza e la solidarietà nostra, è stata condannata per una vicenda che chiama in causa tutti noi nell’esercizio quotidiano del nostro lavoro.

Oltre al dolore che un sindaco prova per queste tragedie che segnano non solo le famiglie delle vittime ma l’intera comunità cittadina deve anche rispondere penalmente per valutazioni che certamente non possono essere ascritte alla sua responsabilità.

Non dubitiamo del lavoro della magistratura, sia inquirente che giudicante, non lo abbiamo mai fatto e non lo faremo neanche in questa circostanza, così come rispettiamo profondamente il dolore e la voglia di giustizia dei parenti delle vittime ma sentiamo la necessità di richiamare con forza l’attenzione del legislatore sulla necessità di un intervento normativo decisivo e risoluto di modifica del Testo Unico degli Enti Locali altrimenti in questo contesto, come abbiamo più volte denunciato, perché già accade per i piccoli Comuni, non avremo più cittadini disposti ad assumere la carica di sindaco.

Non lo stiamo chiedendo per noi. Lo chiediamo per l’Italia, perché se liberiamo i sindaci dal peso di responsabilità non proprie, si liberano le energie delle loro comunità.

Claudio Usuelli Presidente della Provincia di Lecco e Sindaco di Nibionno,
Mauro Gattinoni Sindaco di Lecco,
Roberto Sergio Azzoni Sindaco di Abbadia Lariana, Alessandro Paolo Milani Sindaco di Airuno, Patrizio Sidoti Sindaco di Annone di Brianza, Giovanni Bruno Bussola Sindaco di Ballabio, Mirko Ceroli 
Sindaco di Barzago, Giancarlo Aldeghi Sindaco di Barzanò, Giovanni Arrigoni Battaia Sindaco di Barzio, Antonio Rusconi Sindaco di Bellano, Andrea Colombo Sindaco di Bosisio Parini, Federico Airoldi Sindaco di Brivio, Luca Cattaneo Sindaco di Bulciago, Stefano Motta Sindaco di Calco, Marco Ghezzi Sindaco di Calolziocorte, Luca Pigazzini Sindaco di Carenno, Antonio Leonardo Pasquini Sindaco di Casargo, Filippo Galbiati Sindaco di Casatenovo, Roberta Marabese Sindaco di Cassago Brianza, Roberto Combi Sindaco di Cassina Valsassina, Aldo Riva Sindaco di Castello di Brianza, Giovanna De Capitani Sindaco di Cernusco Lombardone, Eugenio Alfonso Galli Sindaco di Cesana Brianza, Angelo Isella Sindaco di Civate, Monica Gilardi Sindaco di Colico, Tiziana Galbusera Sindaco di Colle Brianza, Sergio Galperti Sindaco di Cortenova, Sabina Panzeri Sindaco di Costa Masnaga, Matteo Manzoni Sindaco di Crandola Valsassina, Ave Pirovano Sindaco di Cremella, Pier Luigi Invernizzi Sindaco di Cremeno, Stefano Cassinelli Sindaco di Dervio, Paolo Lanfranchi Sindaco di Dolzago, Massimo Vergani Sindaco di Dorio, Virginio Colombo Sindaco di Ello, Gian Carlo Valsecchi Sindaco di Erve, Pietro Pensa Sindaco di Esino Lario, Mauro Colombo Sindaco di Garbagnate Monastero, Giuseppe Conti Sindaco di Garlate, Fabio Vergani Sindaco di Imbersago, Adriano Stefano Airoldi Sindaco di Introbio, Marco Panzeri Sindaco di La Valletta Brianza, Silvano Stefanoni Sindaco di Lierna, Cristina Maria Citterio Sindaco di Lomagna, Flavio Polano Sindaco di Malgrate, Riccardo Fasoli Sindaco di Mandello del Lario. Giuseppe Malugani Sindaco di Margno, Massimo Augusto Panzeri Sindaco di Merate, Bruno Crippa Sindaco di Missaglia, Andrea Corti Sindaco di Moggio, Giuseppe Chiarella Sindaco di Molteno, Paola Colombo Sindaco di Monte Marenzo, Franco Carminati Sindaco di Montevecchia, Alessandra Hofmann Sindaco di Monticello Brianza, Antonella Invernizzi Sindaco di Morterone, Chiara Narciso Sindaco di Oggiono, Giovanni Battista Bernocco Sindaco di Olgiate Molgora, Marco Passoni Sindaco di Olginate, Bruno Polti Sindaco di Oliveto Lario, Paolo Brivio Sindaco di Osnago, Gianpaolo Torchio Sindaco di Paderno d’Adda, Martino Colombo Sindaco di Pagnona, Renato Busi Sindaco di Parlasco, Pierluigi Artana Sindaco di Pasturo, Fernando De Giambattista Sindaco di Perledo, Dante De Capitani Sindaco di Pescate, Elide Codega Sindaco di Premana, Mauro Artusi Sindaco di Primaluna, Daniele Villa Sindaco di Robbiate, Matteo Redaelli Sindaco di Rogeno, Efrem Brambilla Sindaco di Santa Maria Hoè, Emanuele De Capitani Sindaco di Sirone, Davide Maggioni Sindaco di Sirtori, Sandro Cariboni Sindaco di Sueglio, Giacomo Angelo Valsecchi Sindaco di Suello, Alberto Nogara Sindaco di Taceno, Matteo Colombo Sindaco di Valgreghentino, Antonio Rusconi Sindaco di Valmadrera, Luca Buzzella Sindaco di Valvarrone, Mauro Manzoni Sindaco di Varenna, Paolo Giovanni Lozza Sindaco di Vercurago, Robertino Ettore Manega Sindaco di Verderio, Fabio Bertarini, Sindaco di Viganò

Pubblicato in: politica, Cronaca, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .