BONACCINI PER GATTINONI:
“COME IN EMILIA, LA SANITÀ
DEVE RESTARE DEI CITTADINI”

LECCO – Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia-Romagna, si confronta con Mauro Gattinoni in piazza Garibaldi. È l’ultimo appuntamento di campagna elettorale prima del turno di ballottaggio. “Se per la Lega le parole chiave sono sicurezza, immigrazione, taglio delle tasse e per il Movimento 5 stelle onestà e taglio della casta, per noi del PD sono lavoro e scuola” ha dichiarato Bonaccini.

La sanità è un altro punto centrale nella visione politica del governatore dell’Emilia Romagna: “Nel futuro dovrà esserci una sanità sempre più verso il cittadino. Fondamentale è che resti pubblica. Lo abbiamo visto, chi ha combattuto meglio il Covid sono le sanità pubbliche, soprattutto quelle con buoni presidi sul territorio. I paesi più in crisi adesso sono USA, Gran Bretagna, Brasile, cioè quelli governati dai populisti autoritari”.

Punto centrale è anche tornare a fare politica a contatto con i cittadini: “Dobbiamo riappropriarci di quei luoghi fisici dove abbiamo lasciato che solo Lega e Salvini scorrazzassero. Le sardine a Bologna hanno dato un grande esempio di civiltà”.

E si può affermare che anche in questa occasione, come per l’incontro con Elly Schlein e Rossella Muroni, la risposta dei lecchesi è stata calorosa: nonostante il clima un po’ pungente, erano oltre 500 le persone presenti ad assistere al dibattito.

Silvia Polvere

Pubblicato in: Elezioni, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati