BOTTINO DI 13MILA EURO
SCASSINANDO DISTRIBUTORI.
INCASTRATO UN LECCHESE

LECCO – Dal termine del lockdown ha inanellato una lunga serie di reati scassinando nottetempo diversi distributori di monete tra Lecco e la Brianza.

Il personale della Sezione Furti della Squadra Mobile ha arrestato ieri, 10 agosto, G.L., lecchese classe 1984 pluripregiudicato, ai domiciliari a disposizione della Procura. Ad incastrarlo gli abiti indossati durante i furti, immortalati dalle videocamere di sorveglianza e ritrovati durante la perquisizione.

Le indagini hanno accertato che da giugno il malvivente si è reso responsabile di più di dieci episodi di furto con scasso, danneggiando e derubando bar, autolavaggi, distributori di benzina, distributori comunali dell’acqua, pur di depredare dei contanti e delle monete le casse automatiche. In alcuni casi il malfattore è riuscito a impossessarsi di tabacchi e di gratta e vinci che rivendeva al mercato nero.

Dai furti accertati il G.L. ha accumulato un bottino di circa 13 mila euro, arrecando danni quantificabili in diverse migliaia di euro.

“Grazie ai controlli e alle denunce delle Volanti e all’attività d’indagine degli agenti della Squadra Mobile, è stato possibile ricostruire gli spostamenti dello scassinatore – spiegano dalla Questura -. È fondamentale evidenziare come siano stati determinanti, per il prosieguo delle indagini, le notizie e le segnalazioni della cittadinanza che hanno consentito di far riconoscere l’arrestato come l’autore dei delitti commessi”.

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati