COVID, 8MILA POSTI PERSI.
L’ANALISI DELLA CISL
SUL LAVORO KO A LECCO

LECCO – Sono quasi ottomila i posti di lavoro “cancellati” dall’emergenza Coronavirus a Lecco e provincia, con un monte orario di cassa integrazione che nel primo quadrimestre del 2020 è salito a quota 8,8 milioni di ore (erano 1,35 milioni nei primi 4 mesi dell’anno scorso).

Rita Pavan, segretario generale Cisl Monza Brianza Lecco parla di una pandemia “come uno tsunami, che ha travolto l’economia lecchese la quale in realtà a fine 2019 stava mostrando segni di ripresa, tornando ai livelli pre-crisi 2008”.

“A pagare lo scotto maggiore – aggiunge Pavan – sono stati ancora una volta i contratti a termine che non sono stati rinnovati”.

Penalizzati in particolare i comparti del commercio e turismo, quindi l’industria.

Pubblicato in: lavoro, Città, Hinterland, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati