ESCLUSIVA LCN/PEPPINO CIRESA
LASCIA PALAZZO BOVARA.
SUBENTRA LORELLA CESANA

LECCO – Insoddisfatto dell’azione politica a Palazzo Bovara, della mancanza di dialogo con la maggioranza, soprattutto del fatto che “non venga ascoltata l’esperienza ci chi molte cose le ha già viste”: Peppino Ciresa, già candidato del centro destra alle elezioni comunali di Lecco 2020 – quando venne sconfitto per una manciata di voti da Mauro Gattinoni – è pronto a lasciare il suo seggio nell’aula consiliare.

Temi al centro della delusione dell’ex presidente dei commercianti, una fila di ragioni. Tra queste, le gocce che hanno fatto traboccare il vaso sono il Bione, l’ostello e Lecco capitale dell’alpinismo. Ma non solo. Stufo di molti fatti e persone, Peppino potrebbe mollare il colpo già prima di Natale – ovvero appena due anni dopo l’inatteso ko nelle urne delle amministrative del capoluogo.

“Ho tanto da fare e mi voglio concentrare sulle tematiche associative” (leggi: l’attività di Confcommercio) spiega a Lecco News il protagonista della clamorosa, imminente uscita di scena.

Se così fosse – e dunque se l’ex candidato di Lega, Forza Italia e Fd’I lasciasse – Palazzo Bovara, circostanza che il nostro quotidiano è in grado di anticipare e confermare, il possibile “rimpiazzo” di Ciresa in consiglio sarebbe la prima dei non eletti nella civica dello stesso candidato sindaco, Lorella Cesana.

L’avvocata 51enne destinata a sostituire il consigliere uscente, aveva ottenuto 156 preferenze alle elezioni lecchesi del ’20 – risultando terza nella sua lista, alle spalle di Antonio Rossi e Filippo Boscagli.

N. A.

 

Pubblicato in: Associazioni, Città, Cronaca, Economia, Elezioni, lavoro, politica, Sport, Turismo Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati