I LECCHESI NEL PALLONE:
ALLA JUVENTUS SCOPPIA
UN “CASO LOCATELLI”

LECCO – È scoppiato il “caso” Manuel Locatelli. L’aperura di questa edizione riservata ai calciatori lecchesi va quindi sicuramente dedicata al 24enne centrocampista di Galbiate in forza alla Juventus. Un sito bianconero non esclude infatti la possibilità di un clamoroso ritorno del ragazzo al Sassuolo, nel mercato invernale.

L’inizio di stagione tutt’altro che positivo avrebbe indotto la Juventus a non esercitare il diritto di riscatto con il club emiliano. Lo stesso però non intende perdere i quattrini (35 milioni di euro) pattuiti seppur a rate con i torinesi. Insomma un bel guazzabuglio. Certo, siamo nel campo delle ipotesi, ma il fatto che la notizia stia girando dimostra che la Juve si aspetta da Manuel una decisa sferzata al suo rendimento, alzandone l’asticella, non escludendo altrimenti l’ipotesi cessione.

Se la Juventus è caduta in disgrazia, la colpa va divisa a 360 gradi con l’intera rosa e lo staff tecnico; di sicuro Loca ha nelle corde qualità importanti, a oggi palesate però solo con la maglia neroverde del Sassuolo, almeno parlando di club. In nazionale, fresco campione d’Europa, ha messo in mostra caratteristiche di rilievo, tuttavia nel calcio serve quella continuità vista solo a sprazzi nella sua parte iniziale di carriera. Auguriamoci allora che il trend possa cambiare.

Spazio ora al calcio giocato. In Serie C nel turno infrasettimanale si registrano ben quattro sconfitte. Il Pescara del trainer di Cesana Brianza Alberto Colombo perde lo scontro al vertice (0-1) con il Crotone. Il Trento del mister di Oggiono Lorenzo D’Anna cede in casa (2-3) al San Giuliano, una sconfitta che ha dell’incredibile, considerando che i locali erano avanti di due gol. Brutto capitombolo interno per l’Entella del meratese Luca Barlocco (0-2 al cospetto del Rimini), con il difensore che deve accomodarsi ancora in panchina. A completare il poker ecco l’1-2 casalingo rimediato dall’Andria del bellanese Andrea Arrigoni (resta in campo sino al 15’ s.t) con il Cerignola.

Un punto in “saccoccia” se lo mette il Renate del galbiatese e capitano Marco Anghileri (90’) che impone l’1-1 interno alla Pro Vercelli. Sorriso a trentadue denti invece per la Juve Stabia del centrocampista di Olginate Jacopo Scaccabarozzi (90’) che viola le mura del Monterosi per 0-1.

Va di goleada sganciando la manita il Catanzaro del liernese Riccardo Gatti (altra panchina per lui), che stende il Latina 5-0.

Le classifiche dei tre gironi (evidenziando le nostre) dopo la terza d’andata:
Gruppo A: Pordedone, Pro Patria e Novara 7, Vicenza, San Giuliano, Feralpisalò, Padova e Pergolettese 6, Juventus Under 23, Renate, Lecco e Pro Vercelli 4.
Girone B: Carrarese 9, Entella 6.
Gruppo meridionale: Catanzaro e Crotone 9, Juve Stabia e Pescara 6, Andria 2.

Prossimo turno: sabato alle 17:30 Renate-Juventus Under 23, Lecco-Pro Sesto e Mantova-Trento.  Domenica 18 alle 14:30: Carrarese-Entella, mentre alle 17:30 scenderanno in campo Viterbese-Pescara, Taranto-Andria, Juve Stabia-Monopoli e Cerignola-Catanzaro.

Alessandro  Montanelli  

Pubblicato in: Calcio, Città, Galbiate, Hinterland, Lago, Oggiono, Olginate, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati