MOLESTIE SUL LUNGOLAGO:
TANTI I ‘NON RICORDO’
NELLE RISPOSTE DELLA VITTIMA

LECCO – Molti “non ricordo” nella deposizione della giovane peruviana, parte lesa nel processo per molestie in cui è accusato un 41 enne rumeno. 

I due si erano visti sul lungolago di Lecco la sera del 29 giugno di due anni fa, entrambi avevano litigato con le rispettive famiglie – lui con cinque figli, lei con il compagno – e la serata spensierata avrebbe dovuto migliorare il loro umore. L’incontro però si è concluso con la denuncia della donna per presunte molestie sessuali.

Venerdì in Tribunale a Lecco la difesa, rappresentata dall’avvocatessa Nadia Colombo, ed il pubblico ministero Andrea Figoni hanno incalzato la presunta vittima, che più volte si è contraddetta o ha riferito di non ricordare.

Nella prossima udienza sarà l’imputato ad essere ascoltato dopo che in fase preliminare si è dichiarato estraneo alle accuse.

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .