SCUOLE/DA LUNEDÌ PROSSIMO
TORNA IN PRESENZA IL 75%
DEGLI STUDENTI ‘SUPERIORI’

LECCO – Riunito in videoconferenza il Tavolo prefettizio per il coordinamento dei comparti scuola-trasporti in vista delle nuove misure decise dal governo e che entreranno in vigore dal prossimo 26 aprile.

Le decisioni assunte dal Tavolo prevedono questa articolazione oraria:

Comuni di Lecco e Calolziocorte
Le lezioni continueranno ad essere articolate in moduli didattici di 50 minuti, con due fasce orarie di ingresso, alle ore 8.00 e alle ore 9.40, e quattro orari di uscita, rispettivamente alle 11.20, 12.10, 13.00, 13.50. Alle ore 8.00 farà ingresso il 50% della popolazione studentesca, mentre alle ore 9.40 il restante 25%. In modalità a distanza si svolgerà l’ulteriore 25%.

Comune di Oggiono
Confermata l’articolazione delle lezioni in moduli didattici di 50 minuti e le due fasce orarie di ingresso, alle ore 8:00 e alle ore 9.40, con quattro orari di uscita rispettivamente alle 11.20, 12.10, 13.00, 13.50. Alle ore 8.00 entrerà il 47% della popolazione studentesca, mentre alle ore 9.40 farà ingresso il 28% circa. In modalità a distanza si svolgerà il restante 25% di didattica.

Comune di Colico
Mantenuto l’unico ingresso alle ore 8:00, nella misura del 75% della popolazione studentesca interessata, con uscite alle ore 13.00 ed alle ore 14.00.

Comuni di Merate, Monticello Brianza e Casatenovo
Confermata l’articolazione delle lezioni in moduli didattici di 50 minuti e le due fasce orarie di ingresso, alle ore 8.00 e alle ore 9.40, con quattro orari di uscita rispettivamente alle 11.20, 12.10, 13.00, 13.50. In questi territori gli studenti entreranno in classe in due scaglioni percentuali omogenei e comunque non superiori al 40%.

Da lunedì 26 aprile la società Trenord assegnerà la fermata di Mandello del Lario ai seguenti treni:
2817 (Mandello del Lario 8:48 – Lecco 8:58)
2824 (Lecco 13:02 – Mandello del L. 13:12)
2826 (Lecco 14:02 – Mandello del L. 14:12)

Le misure adottate saranno sottoposte ad attento e frequente monitoraggio per le rimodulazioni che dovessero rendersi necessarie e per valutare, entro il 7 maggio p.v., la possibilità di estendere la didattica in presenza fino al 100% della popolazione studentesca.

Il Prefetto De Rosa ha sensibilizzato le Forze dell’ordine a concorrere nei servizi di vigilanza e controllo con le Polizie locali ed i Volontari di Protezione Civile, al fine di evitare assembramenti nei consueti punti critici.

 

Pubblicato in: Giovani, politica, Calolziocorte, Oggiono, Cronaca, Covid-19, Scuola, Città, Hinterland, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .