BABY GANG RISCHIA 4 ANNI
PER UNA RAPINA A MILANO

MILANO – Rischia quattro anni di carcere per rapina Zaccaria Mouhib, meglio noto col nome d’arte Baby Gang. Il trapper lecchese, 21enne di origini marocco-egiziane, spopola sui social ma non si è mai allontanato dalla delinquenza. Più volte in riformatorio da ragazzino, ora frequenta i penitenziari per reiterati episodi di violenza, soprattutto rapine ma anche una sparatoria.

Proprio per una di queste rapine il pm milanese Leonardo Nessi ha chiesto per Mouhib una condanna a quattro anni di detenzione. L’episodio si riferisce a quanto avvenuto a Milano, zona Colonne di San Lorenzo, nel maggio 2021, insieme ai trapper Neima Ezza, all’anagrafe Amine Ex Xaarauoi, 20 anni, Sami Dahari, 19enne in arte Samy Free, e il 31enne di origini albanesi Eliado Tuci.

RedGiu

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati