PIOVE NELL’ATRIO DEL PARINI,
PER FORTUNA I SECCHI
E LA SEGATURA NON MANCANO…

secchi-pariniLECCO – Potrebbe sembrare un’immagine del dopoguerra quando la decadenza faceva capolino in ogni edificio della città, invece quella che mostriamo è una foto di questa mattina. E’ così che si presenta oggi l’atrio dell’Istituto Parini di Lecco: tre secchi e della segatura messi a terra per raccogliere l’acqua piovana che filtra dal soffitto.

Siamo nell’era dell’ipertecnologia dove gli organi competenti si sono preoccupati di fornire agli studenti computer, tablet e tutti quei supporti informatici che permettono di restare al passo coi tempi, ma quando si tratta di risolvere certi problemi a quanto pare si ritorna all’utilizzo dei famosi “metodi della nonna”.

Ecco quindi che gli studenti dell’era 2.0 prima di raggiungere le aule scolastiche si trovano a dover schivare i secchi nei quali l’acqua piovana ristagnante sul tetto dell’atrio gocciola inesorabilmente. “Sin da quando io ero professore qui, negli anni ’80, la situazione è questa – ricorda il preside Antonio Perrone –: quando capitano periodi di pioggia succede che l’acqua piovana si deposita sopra l’atrio e si infiltra. Soprattutto quando non ci sono depositi che funzionano come materiale impermeabile. Comunque non sta cadendo il muro, non è nulla di grave”. Del fatto è stato interpellato però anche l’assessore provinciale ai Lavori pubblici Stefano Simonetti. “Il problema del Parini c’è anche al liceo artistico Medardo Rosso, anche in quella struttura filtra l’acqua piovana – spiega –. Per l’istituto commerciale ho attivato i tecnici che penseranno alla manutenzione”. Nella mattinata di venerdì ci sarà il sopralluogo.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .