400MILA EURO PER INTERVENTI
SU SENTIERI E CICLABILI.
PROGETTI IN TUTTA PROVINCIA

LECCO – Bilancio positivo per la prima azione di sistema del bando relativo al fondo “Sviluppo del territorio provinciale Lecchese – Interventi in ambito Storico-Artistico e Naturale”: 42 manifestazioni di interesse da parte di 34 enti del terzo settore che si sono concretizzati in 14 progetti di manutenzione e promozione dei sentieri pedonali e delle piste ciclabili approvati il 17 luglio e finanziati per 396 mila euro.

Il fondo nasce da un protocollo d’intesa siglato per volontà dei Comuni Soci di Lario Reti Holding con la Fondazione comunitaria del Lecchese ed ha una dotazione di 2,5 milioni di euro che saranno impiegati in 5 annualità su due azioni di sistema. La prima è questa ed è relativa alla manutenzione ed alla promozione dei sentieri, la seconda sarà rivolta ad interventi per una maggiore fruizione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico del Lecchese e sarà messa a bando nel prossimo autunno.

Innovativa la formula scelta per le candidature e le manifestazioni di interesse: i luoghi su cui intervenire sono stati individuati dal Comitato dei Sindaci Soci di Lario Reti Holding provenienti dai sette circondari provinciali e le candidature sono state riservate ad Enti del terzo settore. L’obiettivo era non disperdere le molte energie delle associazioni che in diversa misura e a vario titolo si occupano già dei percorsi individuati, ed anzi offrire loro la possibilità di rendere gli interventi più strutturali ed organici.

“Una scelta che nasce dalla volontà di proporre un modello di sviluppo del territorio che superi la competizione e prediliga la sintesi e la collaborazione – spiega il presidente della Fondazione Mario Romano Negri – In questo modo crediamo che si realizzi una doppia restituzione al territorio: da un lato attraverso la gestione attenta delle risorse economiche a disposizione si tutela e valorizza il patrimonio ambientale e si favorisce un turismo sostenibile, dall’altro si premia una modalità di collaborazione che sottolinea la centralità delle persone e della cooperazione, senza rinunciare all’efficacia”.

La risposta del territorio è stata superiore alle attese per qualità e quantità dei progetti. Si sono sviluppate alleanze tra associazioni e cooperative per realizzare progetti compiuti che, pur non tralasciando il particolare sentiero o sito, hanno sviluppato un orizzonte provinciale e numerose interconnessioni.

I lavori prenderanno il via a breve e dovranno essere conclusi entro il 31 dicembre del 2021. Il fondo ha un’altra caratteristica: è aperto a donazioni di privati, aziende, istituzioni che hanno a cuore il territorio e vogliono contribuire al suo sviluppo ed alla sua cura. Una sensibilità che un istituto di credito ed un’azienda hanno già dimostrato di avere “adottando” due dei progetti finanziati e contribuendo alla loro realizzazione.

Ecco nel dettaglio come verranno distribuiti i finanziamenti:

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .