GIORNO DI FESTA, TANTA GENTE
MA ANCHE MOLTI INCIDENTI
IN TUTTA LA PROVINCIA

LECCO – Due giugno, festa della Repubblica ma anche giornata “di libertà” dopo mesi e mesi di pandemia: il lecchese è stato letteralmente preso d’assalto, con tantissima gente sulle rive del lago in centro città, in montagna e nelle varie località della sponda est del Lario – nonostante un clima non sempre “invitante”.

E come spesso avviene in questi casi, numerosi sono stati anche gli incidenti e le occasioni di intervento per i soccorritori. Si è iniziato già poco dopo le 8 del mattino a Bellano, con una caduta dalla bicicletta che ha visto coinvolte due persone -ma fortunatamente senza conseguenze particolarmente gravi.

Poco prima delle 11 ai Piani di Artavaggio (Moggio) infortunio di carattere sportivo per un 55enne, soccorso con l’elicottero del 118 di Como che ha trasportato il ferito all’ospedale di Gravedona; ancora una caduta dalla bicicletta, stavolta a Civate protagonista una donna di 47 anni trasportata al Sant’Anna di Como, quindi alle 11:30 nella galleria del Monte Barro incidente stradale con una giovane coinvolta e portata in ambulanza al ‘Manzoni’ di Lecco.

Poco dopo le 14 caduta sul monte Due Mani in territorio di Ballabio per un 31enne, soccorso dall’eliambulanza del 118 di Bergamo con trasporto all’ospedale orobico ‘Papa Giovanni’.

A Bellano infine, poco prima delle 16 scontro tra auto e moto che ha visto coinvolti un diciottenne e un ventottenne (uno solo dei due è stato soccorso e portato all’ospedale di Gravedona in codice verde).

RedCro

Pubblicato in: Montagna, Civate, Cronaca, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .