BILANCIO 2020 DI LARIO RETI:
UTILE NETTO DA 5,3 MILIONI,
85 € INVESTITI PER ABITANTE

LECCO – L’Assemblea dei Soci di Lario Reti Holding approva il documento di Bilancio 2020. Realizzati investimenti per oltre 29 milioni, pari ad una media di 85 euro per abitante della Provincia.

L’Assemblea degli Azionisti di Lario Reti Holding ha approvato, nel corso della seduta dell’8 giugno 2021, il Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2020. Il documento approvato riguarda il quinto anno di attività di Lario Reti Holding come Gestore del Servizio Idrico Integrato sull’intera Provincia di Lecco.

“L’anno appena trascorso – spiega Antonio Rusconi, presidente del Comitato di Indirizzo e Controllo di Lario Reti Holding – chiude i primi cinque anni di gestione del Servizio Idrico Integrato per l’intera Provincia di Lecco, durante i quali il Consiglio di Amministrazione e la struttura della Società sono stati impegnati nel realizzare progetti impegnativi e importanti per il futuro della Società e nel piantare alcuni semi il cui germoglio produrrà una realtà capace di accogliere e affrontare le sfide future che l’attendono”.

Tra i risultati più significativi ottenuti nel 2020 si evidenziano: l’ottenimento dell’autorizzazione allo scarico per il depuratore di Lecco, mancante da 20 anni; il potenziamento dei depuratori di Premana e Ballabio; la conclusione delle opere di collettamento della fognatura nel centro storico di Mandello del Lario, necessaria al fine di impedire scarichi diretti a lago; l’avvio del potenziamento del depuratore di Valmadrera, propedeutico al collettamento degli scarichi fognari da Oliveto Lario.

“Nel 2020 sono stati complessivamente investiti 29,7 milioni di Euro (+23% rispetto a 2019) – spiega Vincenzo Lombardo, direttore generale di Lario Reti Holding – Le attività relative al Piano d’Ambito suddivisibili in lavori sull’acquedotto (1,7 milioni), sulla rete fognaria (3,2 milioni) e sugli impianti di depurazione (6,8 milioni). Ad esse si affiancano attività di ricerca perdite (2,5 milioni), manutenzioni (10,1 milioni) ed altri investimenti (5,1 milioni), tra cui spiccano sostituzione dei contatori e telelettura dei consumi (2 milioni) e i sistemi informativi, cartografici e di telecontrollo degli impianti (1,4 milioni)”.

Inoltre, col 1° gennaio 2020 si è avviata la gestione del servizio acquedotto del Comune di Monte Marenzo, ultimo tassello mancante nella gestione operativa del servizio provinciale.

“Per quanto riguarda i dati economici, i ricavi conseguiti da Lario Reti Holding S.p.A. nel 2020 ammontano a 52 milioni di euro e sono costituiti prevalentemente dalla tariffa spettante al Gestore per le attività del Servizio Idrico Integrato – spiega Lelio Cavallier, presidente del Consiglio di Amministrazione di Lario Reti Holding – L’utile netto d’esercizio 2020 della società si attesta a 5,3 milioni di euro. Tale cifra risente positivamente dell’apporto dei dividendi erogati dalla partecipazione detenuta in ACSM-AGAM, nella misura di 3,8 milioni di euro. Il supporto allo sforzo di investimento dei prossimi anni sarà possibile grazie ai risultati positivi di questi ultimi esercizi ma anche all’importante finanziamento di 50 milioni di euro che abbiamo richiesto alla Banca Europea degli Investimenti” nel mese di luglio 2020. L’utile derivante dalla gestione del Servizio Idrico Integrato, come da Statuto, è stato destinato interamente al sostegno di nuovi investimenti su reti e impianti.

Ai Soci è stato inoltre sottoposto per la prima volta il Bilancio di Sostenibilità dell’Azienda, a testimonianza del cammino intrapreso di innovazione, trasparenza e rendicontazione intrapreso da Lario Reti Holding sin dall’affidamento del Servizio Idrico Integrato.

Panoramica Investimenti 2016/2020
Il riassunto degli investimenti
Gli investimenti realizzati dall’affidamento ventennale del servizio Idrico Integrato ottenuto nel 2016 si sono concentrati sulla risoluzione delle infrazioni europee e sulla realizzazione di quelle opere ed attività considerate prioritarie per il territorio servito. Agli interventi su reti ed impianti si sono aggiunti una serie di investimenti di struttura, necessari al potenziamento e miglioramento della gestione stessa del Servizio Idrico Integrato e resi possibili grazie all’orizzonte ventennale di affidamento.

LEGENDA
Acquedotto:
• Distribuzione: tratti di rete cittadina, utilizzati per la distribuzione dell’acqua alle singole utenze.
• Misura: sostituzione dei contatori e sistemi di telelettura dei consumi idrici.
• Captazione, potabilizzazione, adduzione: fasi di raccolta, potabilizzazione e trasporto a lunga distanza dell’acqua.
Fognatura: fase di collettamento e convogliamento delle acque reflue urbane fino ai depuratori.
Depurazione: insieme degli impianti adibiti alla pulizia delle acque reflue ed alla restituzione delle stesse alla natura.
Altri investimenti: attrezzature tecniche e di laboratorio, sistemi informativi, cartografici e di telecontrollo.

Gli investimenti pro-capite
Un trend in crescita dal 2016
Dall’affidamento del Servizio Idrico Integrato, Lario Reti Holding ha aumentato lo sforzo dedito al miglioramento del servizio offerto ai cittadini, raggiungendo un totale tra 2016 e 2020 superiore ai 101 milioni di euro. Ciò ha consentito di raggiungere una cifra investita per abitante residente superiore alla media nazionale nel periodo, arrivando ad 85 Euro per abitante nel 2020 (con previsione di incremento a 94 Euro nel 2021).

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .