POSTE ITALIANE: LA PROVINCIA
LECCHESE IN MOSTRA A ROMA

LECCO – Una storia lunga 160 anni in mostra. Ha aperto a Roma, nello storico Ufficio Postale di piazza San Silvestro, ‘Poste Storie’. Si tratta di uno spazio espositivo multimediale, aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 12, pensato da Poste Italiane in occasione delle celebrazioni dei 160 anni di vita. All’interno dell’esposizione, tra i numerosi oggetti, è presente anche una bollatrice Flayers tipo ‘S’ con motore Marelli utilizzata negli anni Cinquanta del secolo scorso a Mandello del Lario.

Con ‘Poste Storie’, Poste Italiane racconta un viaggio che parte nel 1862 e che lega storia, costume, economia, evoluzione tecnologica e arte contemporanea. Un percorso interattivo, totalmente gratuito, capace di coniugare innovazione e tradizione, che descrive la vita delle donne e degli uomini di Poste Italiane, ripercorre la trasformazione del suo business e il suo legame con il territorio, al servizio degli italiani e del sistema Paese.

‘Poste Storie’ è un viaggio tra oggetti e documenti originali, app, video e podcast in cui il visitatore procede dialogando con strumenti narrativi multimediali e digitali. Il percorso è stato sviluppato in tre sezioni: la prima, ‘I numeri’, è un ambiente nel quale sono proiettati i numeri e le parole che raccontano l’Azienda. La seconda, ‘La storia e il presente’, è un racconto che si dipana tra sette percorsi tematici: strumenti di lavoro, risparmio e pagamenti, comunicazione, tecnologia, lettere e pacchi, architettura, trasporti. L’ultima, ‘I valori’, analizza i valori fondanti di Poste Italiane attraverso l’esposizione delle opere di otto artisti contemporanei che, ciascuno col suo linguaggio e nella sua dimensione, dialogano con uno dei pilastri strategici dell’azienda e creano otto opere visive in formato gigante.

Le opere richiedono al pubblico un’interazione. Gli spettatori, infatti, inquadrando un QR code vengono immersi nella realtà aumentata dell’opera, possono entrarci in relazione e trovare il proprio punto di vista. I visitatori possono scaricare l’App ‘PosteStorie’, che consente di scattare selfie proiettati in ambienti in cui elementi di Poste Italiane sono presenti in maniera inconsueta. Al termine del percorso espositivo i visitatori potranno giocare con la ruota delle curiosità, ‘Un Giro in Poste’, per rispondere a domande su Poste Italiane.

Pubblicato in: Città, Cultura, Economia, Eventi, Hinterland, Lago, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati