AIUTIAMOCI 2.0: CENTRI ESTIVI
E RIPRESA SOCIO-SANITARIA
NEL MIRINO DELLA FONDAZIONE

LECCO – Non solo l’Asst tra i destinatari della raccolta fondi Aiutiamoci che la Fondazione comunitaria del lecchese ha organizzato durante l’emergenza Covid. La onlus è intervenuta anche a favore dei medici di medicina generale, 93.930 euro è la somma spesa per la fornitura di dispositivi di protezione (mascherine); il contributo di 50mila euro per un ambulatorio mobile è ancora da erogare.

Nell’acquisto di mascherine, stavolta per anziani, disabili, minori, tossicodipendenti, volontari, protezione civile, Alpini, istituti religiosi, organi della Giustizia e case circondariali, è stata spesa un’ulteriore cifra di 1.534.508 euro.

In aggiunta, sono stati forniti dodici termometri alle forze dell’ordine per un totale di 723,90 euro e 1.500 kit per interventi domiciliari (30mila euro); altri contributi riguardano i soccorsi per il trasporto di malati di Covid (25mila euro), le associazioni per l’allestimento degli schermi protettivi in policarbonato sulle loro auto (10mila euro), la sanificazione giornaliera di automezzi utilizzati per il trasporto locale (86.600 euro).

Gli stanziamenti riguardano anche i centri estivi, con un contributo iniziale di un milione di euro. Proprio i dati aggiornati di questi sono davvero molto incoraggianti: 141 centri candidati al Bando “Costruiamo insieme l’estate”, (con un coinvolgimento previsto di oltre 7.700 ragazze e ragazzi) e 1.000 operatori e volontari che hanno partecipato alla formazione sulla sicurezza sanitaria messa a disposizione gratuitamente da Confcooperative dell’Adda e dal Centro Servizio Volontariato. Sorprendente anche la pluralità dei gestori: 50 centri attivati da servizi e scuole per l’infanzia, 16 parrocchie, 12 società sportive, 47 comuni/cooperative, 15 associazioni varie, una famiglia. 139.350 le mascherine facciali distribuite, 6.980 quelle FFP2, 672 flaconi da 500 ml, 337 ricariche da 1 litro e 186 pray da 250 ml di gel sanificanti, 244 termometri facciali.

Alle consuete modalità di raccolta fondi è stata aggiunta la possibilità di donare attraverso la piattaforma For Funding di Intesa Sanpaolo; le donazioni qui effettuate daranno diritto ai vantaggi fiscali previsti dalla normativa vigente.

Altre donazioni che sin qui hanno alimentato il Fondo “Aiutiamoci 2.0” a sostegno dei centri estivi e della ripresa autunnale dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari sono 400.000 euro da Lario Reti Holding, 400.000 euro dagli Ambiti distrettuali di Bellano, Lecco e Merate, 200.000 euro dalla Fondazione, 30.000 euro dal Comune di Lecco a sostegno degli oratori estivi della città e della ripartenza dei quattro rifugi cittadini,  50.000 euro dall’Impresa sociale “Con i bambini” a sostegno di attività di contrasto alla povertà educativa con gli Istituti Comprensivi di Lecco 2, Valmadrera, Molteno, Galbiate ed Olginate. Inoltre, il Lions club San Nicolò ha attivato una raccolta fondi tra i propri soci per sostenere, attraverso “Aiutiamoci 2.0”, alcuni centri estivi.

In totale, il nostro territorio ha messo ha messo a disposizione risorse per 5.412.608 euro.

Pubblicato in: Sanità, Città, Hinterland, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .