DISASTRO DI ANNONE SULLA 36,
IL PM CHIEDE 13 ANNI E MEZZO
PER I QUATTRO IMPUTATI

ULTIM’ORA/COMO – Il Pubblico Ministero di Lecco Andrea Figoni (a destra) ha richiesto oggi quattro condanne per gli imputati del processo – oggi in aula a Como – per il crollo del ponte di Annone Brianza sulla SS36, che alle 17.15 del 28 ottobre 2016 causò la morte del civatese Claudio Bertini e gravi danni materiali.

Le richieste: 4 anni a Giovanni Salvatore (Anas) e Andrea Sesana dell’amministrazione provinciale di Lecco; tre anni e sei mesi per l’ex dirigente della Viabilità, sempre della Provincia di Lecco, Angelo Valsecchi (foto sotto); due anni a Silvia Garbelli (Provincia di Bergamo).

Complessivamente dunque oltre 13 anni di carcere per i 4 imputati del crollo del cavalcavia sulla Super.

Il giudice Enrico Manzi ha fissato la discussione con le arringhe difensive per il prossimo 19 luglio.

RedGiu

SU LECCO NEWS 5 ANNI FA:

DISASTRO DI ANNONE/IL PUNTO: INDAGINI, INCHIESTE, FOTO, FERITI. A ORE LA RIAPERTURA DELLA SS36

 

Pubblicato in: politica, Viabilità, Annone, Cronaca, Città, Hinterland, Economia, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .