IL QUESTORE CHIUDE DUE BAR
ED EMETTE TRE DASPO URBANI
PER RISSA ITALO-ALBANESE

LECCO – Dopo una rissa sul lungolario, nei pressi di Piazza Cermenati,  il questore di Lecco D’Agostino ha emesso tre nuovi provvedimenti (i cosiddetti “Daspo Willy“).

In particolare, è stato emesso il divieto di accesso ed avvicinamento ad un esercizio pubblico sul lungolario per un periodo di sei mesi a carico di due cittadini albanesi e un italiano, responsabili di una rissa avvenuta lo scorso 19 giugno.

La violazione di questo divieto ha rilevanza penale.

Il questore ha adottato inoltre due provvedimenti ai sensi dell’art. 100 del Tulps, chiudendo per 3 giorni “per ragioni di ordine e sicurezza pubblica” un bar in Piazza Diaz a Lecco e uno a Olginate sul Lungolago Martiri della Liberazione. Da indagini dei Carabinieri è emerso che nel locale di Lecco erano state somministrate sostanze alcoliche a soggetti minorenni, l’esercizio pubblico di Olginate è stato invece recentemente interessato da una violenta lite, svoltasi nei pressi del locale, che ha coinvolto diversi pregiudicati, abituali frequentatori del locale.

L’Arma dei Carabinieri ha inoltrato quindi una proposta di chiusura, per una serie di episodi che nel tempo hanno interessato il pubblico esercizio, trovando la condivisione dell’Autorità provinciale di P.S. che ha emesso il provvedimento.

Pubblicato in: Olginate, Cronaca, Città, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .