BASKET: ADDIO SCUDETTO
PER LE DONNE DEL COSTA.
TROPPA VENEZIA IN GARA-2

VENEZIA – In semifinale playoff ci va meritatamente Venezia, che mette il punto in esclamativo sulla serie con una prestazione pazzesca, soprattutto da parte di Natasha Howard, che “infila” 31 punti con un clamoroso 14/17 al tiro, il 100% da tre punti, 6 rimbalzi, 4 assist e 3 recuperi.

Troppo forte la Reyer e troppo grande il divario fisico rispetto alla Limonta Costa Masnaga, a cui va dato senz’altro il merito di aver dato filo da torcere per tutta gara-1, mentre in questo secondo match la resistenza dura poco più di un quarto.

Matilde Villa, Jablonowski e Spreafico tengono botta alla partenza sprint di Venezia, 14-9 dopo 4′ di gioco. Howard e Del Pero vanno a segno, ma ancora l’ala americana, insieme alla play Anderson e a Penna portano la Reyer a un vantaggio in doppia cifra, 22-11. Entra Allievi per dare una scossa difensiva, con Nunn, Del Pero e N’Guessan che limitano il gap sul 27-18 al 10′.

Copyright Alessandro Vezzoli for Basketinside © 2021, All rights reserved. Use without permission is illegal

Il secondo quarto si apre con una grande Limonta Costa Masnaga: ancora N’Guessan, Del Pero e Spinelli siglano un mini-break che vale il -3, 27-24. Si tratta, però, dell’ultimo lampo a tinte biancorosse, visto che le padrone di casa reagiscono con un parzialone di 12-0, 39-24 al 16‘. Per le pantere si spegne la luce, con Howard superstar che sigla il +20 all’intervallo, 51-31.

Dopo la pausa lunga Del Pero e Matilde Villa ripartono molto bene, con Nunn efficacemente servita da Spreafico che infila 4 punti consecutivi, ma Venezia rimane agevolmente intorno a un comodo vantaggio, 57-40 al 24′. Howard e Anderson sono in modalità “unstoppable” e segnano a ripetizione: il trio Spinelli, Osazuwa e N’Guessan accorcia comunque a -19, 66-47. Ancora Allievi e Spinelli riprovano a dare la scossa, ma l’americana con il 6 dietro la schiena di Venezia è semplicemente “on-fire“, 71-51 al 30′.

Venezia gestisce comodamente il gap nell’ultimo quarto, e il canestro di Jablonowsi definisce il punteggio finale sul 92-69.

 

Umana Reyer Venezia – Limonta Costa Masnaga 92 – 69 (27-18, 51-31, 71-51, 92-69)

Umana Reyer Venezia: Bestagno 16 (5/8, 1/1), Howard* 31 (11/14, 3/3), Pan 2 (1/3, 0/1), Natali 7 (2/4, 1/1), Anderson* 19 (7/11, 1/3), Fagbenle* 4 (2/7 da 2), Meldere 2 (1/3 da 2), Attura* 5 (1/4, 1/6), Leonardi, Penna* 6 (2/6, 0/4)
Allenatore: Ticchi G.
Tiri da 2: 32/60 – Tiri da 3: 7/19 – Tiri Liberi: 7/10 – Rimbalzi: 40 14+26 (Bestagno 10) – Assist: 24 (Attura 9) – Palle Recuperate: 15 (Attura 4) – Palle Perse: 12 (Pan 4)

Limonta Costa Masnaga: Spreafico* 2 (1/6, 0/5), Villa* 13 (4/9, 1/4), Osazuwa 4 (2/2 da 2), Caloro NE, Del Pero* 12 (3/4, 2/4), Jablonowski* 6 (3/4, 0/2), Spinelli 11 (4/8, 1/3), Allievi 6 (3/5, 0/1), Labanca NE, Toffali, N’Guessan 6 (3/3, 0/1), Nunn* 9 (4/7, 0/2)
Allenatore: Seletti P.
Tiri da 2: 27/48 – Tiri da 3: 4/22 – Tiri Liberi: 3/4 – Rimbalzi: 41 13+28 (Nunn 10) – Assist: 11 (Villa 5) – Palle Recuperate: 6 (Spinelli 3) – Palle Perse: 21 (Villa 4)

Arbitri: Saraceni A., Culmone C., Corrias C.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .