EVASIONE FALLIMENTI RICICLAGGIO,
A CAPO UN IMPRENDITORE EDILE.
FERMI E ARRESTI NEL LECCHESE

GDF ISPEZIONE E AUTOLECCO – Associazione a delinquere finalizzata a reati tributari e fallimentari, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e corruzione. Con queste accuse trenta persone sparse nelle province di Milano, Monza e Brianza, Lecco, Bologna, Asti e Reggio Calabria, sono state raggiunte questa mattina dai militari della guardia di finanza. Per 21 di esse è previsto l’arresto, per gli altri si parla di custodia cautelare.

Le indagini su “Domus Aurea”, condotte dalle Fiamme Gialle monzesi e coordinate dalla locale Procura della Repubblica, hanno riguardato un articolato gruppo societario riconducibile ad un noto imprenditore edile, accertando il sistematico ricorso all’emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti da parte delle società per un ammontare di circa 95 milioni di euro e distrazioni patrimoniali per un valore pari a circa 234 milioni di euro.

I dettagli dell’operazione saranno illustrati questa mattina alla Procura della Repubblica di Monza, cui parteciperanno il Procuratore Capo di Monza Luisa Zanetti, i Sostituti Procuratori Salvatore Bellomo e Giulia Rizzo, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Milano, generale Paolo Kalenda ed il Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Monza  Colonnello Massimo Gallo.

 > AGGIORNAMENTI IN QUESTA PAGINA

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .