LARIO SICURO/LA BUROCRAZIA
FERMA I VIGILI DEL FUOCO
IN GOMMONE E MOTO D’ACQUA

LECCO – La Segreteria Provinciale del Co.Na.Po. di Lecco – Sindacato Autonomo Vigili del Fuoco – segnala la non attivazione ad oggi del presidio acquatico già finanziato nell’ ambito del Progetto Lario Sicuro 2022. Un presidio necessario per aumentare il livello di sicurezza dei frequentatori del lago, attraverso la presenza in acqua di due soccorritori acquatici Vigili del Fuoco appositamente formati per tale attività, con moto d’acqua o gommone.

L’attività sarebbe dovuta iniziare ad inizio giugno e terminare a metà settembre, interessando tutti i week-end, ma per intoppi burocratici ci troviamo a luglio inoltrato senza alcuna certezza e con una copertura che è scesa da 32 a 21 giornate.

Chiediamo quindi un diretto interessamento di Sua Eccellenza il Prefetto affinché si superi questa situazione di stallo e venga al più presto attivato il servizio di soccorso, servizio tra l’altro già autorizzato dal prossimo 8 luglio nelle acque di competenza della Provincia di Como.

Il Segretario prov.le CONAPO Lecco
Sindacato autonomo Vigili del fuoco
Edgardo LANFRANCHI

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, Lago, lavoro, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati