LECCO, MISTER ZANETTI:
“GIOCHEREMO CON LA DIFESA A 3”

sergio zanettiLECCO – Il caldo non ha risparmiato il Trentino e il Lecco si è ritrovato a dover fare i conti con qualche grado in più nel ritiro di Cavalese. Ma dopo una settimana di lavoro senza sosta, agli ordini di mister Sergio Zanetti e seguendo il programma stilato dal preparatore atletico Esteban Anitua, i blucelesti sono riusciti comunque a effettuare una preparazione degna di nota. “Al mattino abbiamo svolto lavoro fisico – indica l’allenatore –, mentre nel pomeriggio ci siamo concentrati sulla tattica, cercando di imprimere i nuovi schemi”.

Perché il tecnico sta rivoluzionando il modo di giocare rispetto a mister Rocco Cotroneo. Molto probabilmente i blucelesti scenderanno in campo con il 3-5-2 o con il 3-4-1-2. In ogni caso dietro si cambierà radicalmente. “De Angeli, Pergreffi e Bugno li vedo bene in difesa – spiega Zanetti –, a centrocampo ci saranno due esterni larghi, mentre in attacco giocheremo con due punte. Dietro molto probabilmente ci sarà spazio per un trequartista”. I nomi sono ancora da definire, ma l’allenatore ha a disposizione una rosa ampia, da fare invidia a più di mezza serie D. “Anche se un giovane, magari nato nel 1996 o nel 1997, soprattutto esterno, ci potrebbe fare comodo”.

Fra sette giorni i blucelesti saranno di scena in Tim Cup, in casa della Casertana. “Sarà una trasferta impegnativa perché ci porterà via due giorni – afferma l’argentino –, cercheremo di giocare una buona partita, provando a vincere. Loro si trovano in una categoria superiore, ma non li temiamo per questo. La sfida poi sarà importante per capire il nostro stato di forma e dove dobbiamo migliorare”.

In ogni caso l’obiettivo in via don Pozzi non è andare più avanti in Coppa Italia. “Vogliamo vincere il campionato – sottolinea Zanetti, senza alcuna scaramanzia –. Il nostro scopo è essere protagonisti. È vero, probabilmente ci saranno squadre come Monza, Varese, Albinoleffe e forse Parma, ma noi rispetteremo tutti senza avere paura di nessuno. Dovrò essere bravo io a motivare i ragazzi. Anche se sono già un bel gruppo, che sta lavorando bene. Poi più squadre blasonate ci sono e più bello sarà il campionato”.

F.L.

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati