LOGOPEDISTA A DISTANZA:
A LECCO LA TELERIABILITAZIONE
COI GIOVANI È ALL’AVANGUARDIA

LECCO – Presentato il progetto di teleriabilitazione logopedica dell’Asst di Lecco, nato in collaborazione con il Rotary Club di Lecco “Le Grigne”. Il programma consentirà ai bambini di lavorare ed esercitarsi da casa sotto la supervisione a distanza del loro logopedista.

Già da prima dello scoppio della pandemia l’Asst di Lecco si stava attrezzando per permettere di assistere da remoto i giovani pazienti, in modo da agevolare le famiglie nel percorso di cura. Un’esigenza che si è fatta più urgente con l’emergenza sanitaria e che oggi, grazie alle sovvenzioni fornite dal Rotary Club, fa sì che le sperimentazioni avviate in precedenza trovino una più significativa possibilità di espansione e consolidamento.

“Questo servizio, che permette di seguire attraverso piattaforme informatiche ed applicazioni dedicate minori con disturbi specifici di linguaggio e di apprendimento, pone l’Asst di Lecco all’avanguardia a livello nazionale nella cura e nel sostegno di bambini e ragazzi in difficoltà” ha dichiarato Paolo Favini, direttore generale dell’Asst di Lecco.

Il progetto permette alle famiglie di abbonarsi a tre mesi di attività attraverso la piattaforma RIDInet. L’impegno minimo richiesto è di tre sedute settimanali di mezz’ora ciascuno, tuttavia gli operatori hanno spesso riscontrato un numero maggiore di sedute settimanali dovuto all’interesse che i bambini manifestano verso queste attività. Il sostegno dei genitori è essenziale, a tal fine sono previsti incontri psicoeducativi di gruppo (parent training).

Fin’ora il programma di teleriabilitazione logopedica ha ricevuto ottimi riscontri clinici, con un elevato numero di adesioni e isolate defezioni. A partire dal lancio in via sperimentale nel 2016, i pazienti sono passati a 10 nel 2017, a 28 nel 2019, fino ai 49 del settembre 2020.

“Il Rotary Club è da sempre attento ai problemi sociali del territorio e persegue opportunità di servizio in ambito sociale, sociosanitario ed economico. Il nostro motto è servire al di sopra di ogni interesse personale” sono le parole di Rosita Forcellini, presidente del Rotary Club Lecco Le Grigne.

“Il sostegno al progetto sarà ameno biennale, proprio per dare un segnale di continuità e condivisione del progetto, ma restiamo aperti ad eventuali, nuove, forme di collaborazione che seguano questa direzione” ha dichiarato Luca Mazzucchi, socio del Rotary Lecco Le Grigne e presidente della Commissione Programmi & Comunicazione.

 

Pubblicato in: Sanità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati