CAMERA DI COMMERCIO:
PAREGGIO TRA VALASSI E MAGGI.
BALLA UN VOTO, DECISIVO GIOVEDÌ

VALASSI VS MAGGILECCO – Fumata nera in Camera di Commercio per l’elezione del nuovo presidente. Dopo due tentativi a vuoto, si tornerà a votare tra due giorni quando basterà la maggioranza semplice per avere la meglio sull’avversario.

Quest’oggi sia Vico Valassi, presidente in carica, sia Giovanni Maggi, numero uno degli industriali, si sono fermati a 11 voti su 23 votanti, ben lontani dai 2/3 necessari per la nomina. Giovedì 9 luglio sarà decisivo invece il 12esimo voto, quello dei liberi professionisti rappresentati da Antonio Rocca, e chi riuscirà ad accaparrarselo conquisterà la poltrona.

C’è però una terza soluzione possibile: nel caso in cui nessuno dei due contendenti riuscisse a prevalere nelle due votazioni di giovedì l’ente rischierebbe il commissariamento.

I giochi però potrebbero non concludersi: infatti, se l’assemblea riconfermasse l’attuale presidente, la fazione che sostiene Maggi (industriali, commercianti, trasportatori e sindacati) ha da tempo annunciato il ricorso al Tar della Lombardia, impugnando a una sentenza del tribunale calabrese che ha decretato l’ineleggibilità del locale presidente della CCIAA – ben oltre il secondo mandato consentito.

Partita dunque più che aperta e davvero tesissima. Nelle stanze delle associazioni datoriali fervono da mesi trame, accordi, autentiche “campagne acquisti” che ora giungono al drammatico testa a testa finale.

Appuntamento a giovedì. Per ora.

 

 

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati