TANTI I PERITI AL SEMINARIO SU PRESTAZIONI DEL PROFESSIONISTA TECNICO E PROJECT MANAGEMENT

Magni e relatoreLECCO – Organizzato da Federperiti Industriali, che è il Sindacato nazionale dei Periti Industriali Liberi Professionisti, si è svolto a Lecco, presso la sede del SICLI un seminario dedicato alle prestazioni del Professionista Tecnico e sul Project Management.  A fare gli onori di casa il lecchese Gianfranco Magni, segretario nazionale del sindacato, che ha introdotto i vari relatori.

Gianfranco Magni delegato di Fondoprofessioni ha illustrato i temi e le modalità della bilateralità, l’importanza, la storia e la attualità come elemento collegiale favorevole alla modernità e competitività, ed ha anche sottolineato come organismi bilaterali dalla formazione, alla previdenza alla sanità integrativa, siano il segno della modernità e dell’attenzione del mondo sindacale nella sua interezza alle problematiche dei lavoratori degli studi professionali che assolvono assieme a professionista ed alla struttura dello studio, ad una funzione fondamentale per tutta la società moderna, insostituibile perché è portatrice del sapere sia per i cittadini che per le aziende.

L’avvocato Chistian Malighetti delegato del presidente dell’ordine degli avvocati di Lecco, ha poi analizzato i risvolti ed i nuovi adempimenti della libera professione dopo l’entrata in vigore nel prossimo agosto nelle nuove leggi che regolamentano l’attività, in particolare per quanto riguarda l’aspetto dalla formazione e della rassicurazione, da intendersi come elemento di garanzia del cliente.

Federperiti i relatoriPoi è stata la volta dell’approfondimento sul Project Management. Diversi gli interventi, da dott geom Saverio Iuzzolini dell’Association British Engineers in  Italy che ha illustrato l’argomento  dell’attività tecnica libero professionale nel contesto europeo e mondiale, i modi per conoscere ed accedere a queste realtà, in una logica di globalizzazione che danneggerà irreparabilmente chi non saprà adeguarsi.

Il prof Filippo Barbetta del Tai, docente presso l’Università La Sapienza ha sviscerato il tema del “Project Management” in particolare come garanzia al cliente e riduzione dei costi come leva per la ripresa”.
Per finire Cesare Della Terra e Alessandro Lenna di 24 Software hanno particolarmente messo a fuoco la problematica della pianificazione, in tutti i sensi e di tutti i campi, come elemento insostituibile per rimanere al passo coi tempi. Anche dimostrando l’utilità di programmi appositamente studiati, che raggiungono un valore e qualità, e conseguentemente competitività all’attività libero professionale.

A tutti i partecipanti è stato consegnato l’attestato di partecipazione rilasciato da Federperiti Industriali.
Alla manifestazione hanno partecipato con attenzione e coinvolgimento 39 persone, fra architetti, geometri, ingegneri, periti industriali, titolari di aziende e funzionari di organizzazioni datoriali.

Soddisfazione da parte di Gianfranco Magni, e di Sergio Frigerio segretario lecchese della Federperiti industriali, per la qualificata numerosa presenza che ha visto la partecipazione anche di residenti al di fuori della provincia.

Il seminario è stato organizzato con il contributo di Fondoprofessioni – Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la formazione continua negli studi professionali e nelle aziende collegate, riconosciuto dal Ministero del Lavoro.

Nelle foto Gianfranco Magni e alcuni momenti del Seminario

Federperiti seminario pubb

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .