MORTERONE CON DUE LISTE.
IL CANDIDATO ARCOBALENO:
“SIA RIPRISTINATA LA LEGALITÀ”

MORTERONE – Da La Stampa di Torino a La Sicilia, Morterone (anche se troppo spesso viene storpiato in Monterone) è su tutti i giornali d’Italia. Il motivo è l’interesse del movimento per i diritti gay verso il comune più piccolo d’Italia che ha presentato una lista per le prossime elezioni del 3 e 4 ottobre.

“Ho scelto di candidarmi a Morterone perché non volevo far chiudere il Comune, commissariarlo e portarlo all’estinzione. In queste settimane parlerò con i residenti e ascoltare le loro volontà” così dichiara Andrea Grassi32enne originario di Grottaglie (Taranto) e trapiantato in bergamasca.

“Quanto accaduto a Morterone – dichiara però Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista e liberale – ci lascia sbalorditi, sino alle 12 eravamo l’unica lista presentata, ma dopo…

> CONTINUA A LEGGERE su

MORTERONE CON DUE LISTE. IL CANDIDATO ARCOBALENO: “SIA RIPRISTINATA LA LEGALITÀ” (MA ANCHE L’ORTOGRAFIA)

 

 

Pubblicato in: politica, Ballabio, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .